Live

Ambra, tapiro per Allegri: vip infuriate con Striscia e Vanessa Incontrada. La replica

Ambra Angiolini ha ricevuto un Tapiro d'oro per la rottura con Massimiliano Allegri. Il web si è scagliato contro Striscia la Notizia.

Ambra Angiolini ha ricevuto il Tapiro d’oro per la presunta fine della relazione con Massimiliano Allegri. Il ‘premio’ le è stato consegnato dall’inviato del tg satirico di Canale 5 Valerio Staffelli, il cui gesto però non è piaciuto a molti. Sui social personaggi pubblici, spettatori di Striscia La Notizia e amici di Ambra Angiolini, soprattutto tante donne, alla fine anche la ministra Bonetti, si sono scagliati contro la trasmissione. “Striscia è un concentrato di tutto quello di cui non abbiamo più bisogno nel XXI sec. Eppure è ancora lì, immutabile nel suo squallore“. Poi è arrivata la replica del Tapiro con un comunicato stampa.

Ambra Angiolini ‘vince’ il Tapiro d’Oro per la rottura con Allegri

Da Selvaggia Lucarelli a Ilary Blasi, da Francesca Barra a Jolanda Renga, figlia di Ambra Angiolini. In tante sui social hanno preso le parti dell’attrice. Lei ha infatti ricevuto un Tapiro d’Oro per la presunta fine della relazione con Massimiliano Allegri. Si tratta di una vicenda privata che è già finita sulle pagine di cronaca rosa con tanti dettagli, e che non meritava di tornare sotto i riflettori, per di più con l’irrispettoso sarcasmo di Staffelli.

Secondo il settimanale Chi, Allegri, allenatore della Juventus, sarebbe sparito dopo aver confessato ad Ambra di averla tradita. E l’attrice avrebbe provato a ricucire i 4 anni di rapporto senza riuscirci. Il tg satirico di Canale 5 avrebbe perciò pensato bene di ‘premiare’ con il tapiro Ambra Angiolini per la rottura con Allegri. L’inviato Valerio Staffelli ha dunque intercettato e bloccato per strada l’attrice, sciorinando battute, secondo molti, di cattivo gusto. “Allegri si è smarcato sulla fascia”, “Però anche lei…sa che è recidivo…”, “Non l’avrà mica tradita con Dybala”. Ambra Angiolini intanto ha incassato il colpo ed è stata al gioco. Ma immediatamente dopo la messa in onda del servizio di Staffelli si è scatenata una bufera sui social. Personaggi dello spettacolo e utenti si sono scagliati contro la trasmissione, a partire dalla figlia dell’attrice.

Il commento di Jolanda Renga sul tapiro ad Ambra Angiolini

“È davvero necessario infierire? Perché venire a Milano? Perché non andare a Torino? – scrive Jolanda Renga nelle sue Stories Instagram – Perché si è fidata della persona con cui stava e con cui ha condiviso quattro anni della sua vita? E anche se questa persona, alla fine, si è rivelata diversa, la colpa è di chi si fida o di chi tradisce la fiducia, e tradisce in ogni senso possibile? Cosa c’è di riprovevole o “perdente” nel fidarsi e nell’amare?”.

Selvaggia Lucarelli contro Striscia e Vanessa Incontrada

Caro Valerio Staffelli, il tapiro è da sempre una specie di Oscar delle gaffe, dei tafferugli televisivi, di fatti di cronaca e costume su cui sorridere. Uno dei pochi riti televisivi sopravvissuti all’usura del tempo. (…). Quello che ho visto ieri non mi è piaciuto. Ieri il tapiro consegnato vis a vis non era una sorpresa, aveva più il sapore di un agguato. C’era una donna che non stava solo vivendo la fine di una storia, ma la stava vivendo da personaggio pubblico, con la sua intimità sbattuta sui giornali e particolari mortificanti. Un tradimento, la fine di un amore sono giá dolori affrontati tra le pareti di casa, figuriamoci se se ne parla anche ai semafori. Non fa meno male, se sei famosa da quando avevi 14 anni, no”.

Lucarelli prosegue: “Il presentarsi sotto il posto di lavoro di questa donna con un microfono e infierire con battute da bar (“mica lui la tradisce con Dybala?), ridacchiare, trattare la faccenda come fosse una rissa tra soubrette, ricordate che lui- il maschio alfa- le donne le tradisce con virile serialità, mi è parso davvero crudele. Per giunta, col morto ancora caldo”.

E la giornalista se la prende anche con Vanessa Incontrada. Lei in passato ha subito bodyshaming ricevendo la solidarietà femminile, e ieri invece di dissociarsi ha salutato l’attrice con allegria. “Quante volte ti abbiamo sentito lamentarti della crudeltà dei media, cara Vanessa. Dei media che sfruculiano la tua vita privata, che giudicano il tuo corpo. Ieri potevi tirarti fuori da questa trattazione così spietata della vicenda. Tendere una mano ad @ambraofficial . E invece non solo grasse risate, ma già che c’eri hai pure mandato un saluto all’allenatore, come se si fosse appena usciti da una gag, anziché dal girare il coltello in una ferita aperta. Pensaci la prossima volta in cui ti lamenterai della crudeltà del sistema con le donne, perché ieri ne hai fatto parte anche tu. E adesso, caro Valerio, attendiamo il tapiro al maschio alfa, mi raccomando. (e un mazzo di rose per Ambra, magari)”.

Francesca Barra solidale: no al tapiro per la rottura con Allegri

Questo è il Paese che non va dal Mister Allegri, dal “maschio”a dare il tapiro di Striscia. Ma dalla donna, la parte chiaramente più in difficoltà – scrive Barra su Instagram – Questo è il Paese delle grandi battaglie, della solidarietà femminile, dell’empatia. Del “ti faccio male e poi ti sfotto cantando una canzoncina”, perché tutto finisce sempre cosi, per sembrare un gioco. Questo – continua la giornalista – è il Paese che consegna il tapiro non per uno sfondone, un errore, ma per una questione sentimentale privata, delicata, forse ancora da elaborare e che sicuramente fa soffrire Ambra“.

Il commento di Laura Chiatti

Sono profondamente infastidita ed addolorata dopo aver assistito ad un servizio come quello andato in onda ieri sera a Striscia la Notizia che ho trovato bieco e totalmente irrispettoso nei confronti di una grande artista , di una talentuosa attrice come Ambra Angiolini prima di tutto è una donna di spiccata sensibilità ed una madre. Esiste una sostanziale differenza tra satira e cattivo gusto. Viviamo in un paese dove ci si batte costantemente per i diritti e la tutela delle donne attraverso i mezzi di comunicazione, quando poi ci rendiamo conto che spesso sono proprio i mezzi di comunicazione, se utilizzati in maniera sbagliata, i primi ad involvere ogni progresso e a denigrarci calpestando ogni forma di buonsenso e dignità.

Essere un personaggio pubblico consiste nell’ essere esposti al giudizio altrui , ma non da a nessuno il diritto di poter offendere, insultare o deridere ciò che non ha nulla a che vedere con l’aspetto professionale e che fa parte di una sfera privata che va tutelata sempre sopra ad ogni cosa. Il tapiro forse andava consegnato all’uomo che evidentemente non ha avuto nessun tipo di riserbo nella tutela della propria compagna o ex, a lei va solo tutta la mia stima per essere riuscita nonostante tutto a non perdere l’ironia. Dietro un personaggio esiste sempre l’essere umano, che soffre, gioisce, vince o perde esattamente come chi è solo essere umano, è importante non dimenticarlo mai. Brava Ambra!”

Ilary Balsi invoca le scuse di Canale 5

La consegna del tapiro ad Ambra Angiolini per la rottura con Allegri non è piaciuta nemmeno ad Ilary Blasi. Lei, poi affiancata dal marito Francesco Totti, ha preso le parti dell’attrice. Condividendo pienamente le parole di Laura Chiatti ha suggerito alla trasmissione di Canale 5 di avanzare delle scuse per quanto accaduto.

La Gazza critica Vanessa Incontrada

Questo il commento su Facebook della scrittrice Sara Gazzini, “La gazza”: “Il tapiro dato ad Ambra da Striscia la notizia per la fine della sua storia con Allegri e il presunto tradimento di lui, è davvero la morte della correttezza in nome del Dio audience. Che si debba scherzare su un dolore privato rende questo modo di fare televisione l’apice dello schifo. E se poi mi permettete, due parole su Vanessa Incontrada, che invece di mostrare da donna un minimo di solidarietà, ha rincarato la dose intonando “ti appartengo” e prendendosi gioco di Ambra. Eppure era lei, la femminista per eccellenza, che si spogliava nelle copertine a difesa di qualche chilo in più. Ma la coerenza non fa parte di questo mondo. Brava Ambra, che è stata una signora. Vera. Una che ha sorriso e non l’ha data vinta alla mediocrità”.

La ministra Bonetti

Alla fine ha detto la sua anche la Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, Emma Bonetti, che in un intervento a Radio Capital ha dichiarato: “La spettacolarizzazione di un evento privato e doloroso non deve mai essere fatta e non penso che occorra aprire un dibattito pubblico, ma certamente si è scelto di andare dalla donna e non dall’uomo”.

La replica del Tapiro e di Striscia la Notizia

Alla fine, dopo tante polemiche, è arrivata l’attesa replica di Striscia la Notizia. A parlare è direttamente il Tapiro, che si rivolge alla ministra Bonetti.

Gentile ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti,

mi presento: sono il Tapiro d’oro. Ci tenevo a scriverle dopo che anche lei – che onore! – ha impegnato alcuni minuti del suo tempo per parlare di me in compagnia delle menti più brillanti della Nazione. Sono nato nel 1996, premio dal muso lungo e triste. E da allora vengo consegnato ai cosiddetti “attapirati”. Senza andare troppo indietro negli anni, sono finito nelle mani di Stefano De Martino, Diletta Leotta, Riccardo Scamarcio, Belén Rodriguez, Ignazio Moser, Federica Pellegrini, Francesco Monte, ecc. Motivo? I loro cuori spezzati, senza distinzione di genere. Come vede, mi sono sempre fatto un punto d’onore di rispettare le Pari Opportunità. Lei, invece, cara Ministra, sembra non considerare Diletta Leotta degna della sua tutela, con il solito doppiopesismo rivelatore. L’amica Ambra Angiolini, ci tengo a dirlo, è stata avvicinata in modo amichevole dal tapiroforo Valerio Staffelli: nessuna fuga, richiesta di spegnere le telecamere o segnali di fastidio. Anzi! Per mostrarle che tutto si è consumato in modo sereno, sul nostro sito può vedere la prima parte del servizio, non andata in onda: Ambra, che ha una lunghissima carriera alle spalle e molta consuetudine con il mondo dello spettacolo, non ha mai manifestato a Staffelli la minima volontà di non essere intervistata, come risulta evidente durante tutto il servizio. A telecamere spente, inoltre, Ambra si è raccomandata con Staffelli che in sede di montaggio non venissero compiute azioni che stravolgessero il senso di quello che lei aveva detto: richiesta naturalmente accolta. Nel pomeriggio, prima che andasse in onda il servizio, quando è uscito il post della brillantissima, lucidissima, maturissima penna Jolanda, a Staffelli, che l’aveva contattata per chiedere spiegazioni, Ambra ha risposto: “Oddio, che cosa ha fatto mia figlia!”. Cara ministra Bonetti, Striscia la notizia, come sa, è una trasmissione satirica che ha come missione impossibile combattere l’ipocrisia nel mondo. Una guerra persa, visto il numero dei nemici, ma che per noi vale sempre la pena combattere. Quanti sepolcri imbiancati, prosseneti, finti moralisti o semplici ciarlatani, individui in crisi di astinenza o semplicemente bisognosi dell’esternazione quotidiana si sono sentiti autorizzati a pontificare sull’argomento! Chissà che non ci incontreremo presto…”

QUI IL VIDEO DELLA CONSEGNA DEL TAPIRO