Taiwan, Presidente Tsai sulla Cina: “Lo scontro armato non è un opzione”

Taiwan, la Presidente Tsai manda un messaggio alla Cina: "Lo scontro armato non è un opzione, ma non faremo compromessi sulla democrazia".

Taiwan, parla la Presidente Tsai Ing-Wen: “Lo scontro armato con la Cina non è assolutamente un opzione”. La leader di Taipei parla del rapporto con Pechino nel discorso per i 111 anni della fondazione del paese: “Nessun compromesso su libertà e democrazia”.

Taiwan, la Presidente Tsai Ing-Wen: “Nessuno scontro armato con la Cina”

La Presidente della Repubblica di Cina, Tsai Ing-Wen, ha lanciato un messaggio a Pechino durante il discorso per i 111 anni della fondazione di Taiwan.

La leader di Taipei ha ribadito di voler evitare il conflitto armato con la Repubblica Popolare Cinese. Nonostante le continue pressioni militari cinesi, Taiwan non cerca la guerra: “Lo scontro armato non è assolutamente un’opzione per le nostre due parti. Solo rispettando l’impegno del popolo taiwanese nei confronti della nostra sovranità, democrazia e libertà può esserci una base per riprendere un’interazione costruttiva attraverso lo Stretto di Taiwan”.

Ciò non implica tuttavia che il paese accetterà passivamente eventuali aggressioni: “Il più ampio consenso tra il popolo taiwanese e i nostri vari partiti politici è che dobbiamo difendere la nostra sovranità nazionale e il nostro modo di vivere libero e democratico.

Su questo punto, non abbiamo spazio per compromessi“.

Taiwan rafforza le sue difese militari: “Più missili di precisione e navi militari”

Come consigliato dai contatti con la Casa Bianca, Taiwan si prepara a rispondere ai possibili attacchi con la cosidetta strategia del porcospino metodo della difesa ad istrice. L’isola di Taipei sta predisponendo le basi per respingere i possibili assalti della Cina utilizzando al massimo le inferiori risorse a disposizione: Stiamo aumentando la produzione di massa di missili di precisione e navi militari ad alte prestazioni.

Stiamo lavorando per acquisire varie armi di precisione piccole e altamente mobili che ci aiuteranno a sviluppare capacità di guerra asimmetrica complete. In questo modo ci assicureremo che Taiwan sia completamente preparata a rispondere alle minacce militari esterne“.