Siccità in Piemonte, già in 170 comuni ordinanze per il risparmio dell’acqua

La siccità in Piemonte si fa sentire e inizia a preoccupare: 170 comuni hanno già iniziato a prendere provvedimenti

Il caldo torrido nel nord Italia si fa sentire e la siccità in Piemonte si inizia a toccare con mano, specialmente nel Novarese. Ecco quali sono i primi provvedimenti in Piemonte.

Siccità in Piemonte, già ordinanze in 170 comuni

La siccità in Piemonte si fa sentire e inizia a preoccupare anche vari piccoli e medi comuni della regione. Lo dimostra il fatto che “al momento in Piemonte sono 170 i comuni con ordinanze adottate o in corso di adozione sull’uso consapevole dell’acqua potabile, cioè finalizzato agli scopi alimentari, e di limitazione o divieto di usi impropri e 10, concentrati nel Novarese, quelli che hanno dovuto ricorrere all’interruzione notturna della fornitura”. A preoccupare è il razionamento nell’acqua soprattutto per l’agricoltura, che sta già subendo i primi disagi dell’allarme siccità nella Regione.

Le dichiarazioni del presidente Alberto Cirio

Riguardo all’allarme siccità in Piemonte, a tracciare un quadro generale della situazione e di quanto sta accadendo nelle ultime settimane è il presidente della Regione Alberto Cirio, il quale ha sottolineato che “al momento la situazione è sotto controllo per quanto riguarda gli usi civili dell’acqua potabile, ma abbiamo uno stato di emergenza molto grave per l’agricoltura”.

Una situazione che sta colpendo anche le aree lombarde nei pressi del fiume Po, dove è stato lanciato l’allarme siccità e la situazione preoccupa.