Sergei Polunin: chi è il ballerino ucraino con il volto di Putin tatuato sul petto

Chi è Sergei Polunin, il ballerino ucraino con il volto di Vladimir Putin tatuato sul petto. Ha annullato gli spettacoli in Italia: perché?

Sergei Polunin, chi è il ballerino ucraino con il volto di Putin tatuato sul petto. La star del balletto è al centro di una bufera mediatica per il suo sostegno al leader russo. Avrebbe dovuto esibirsi al Teatro Arcimboldi di Milano ad aprile, ma lo spettacolo è stato annullato per un suo “infortunio al piede”.

Sergei Polunin, chi è la star del balletto con il tatuaggio del volto di Putin

La star del balletto ucraina Sergei Polunin è da sempre un personaggio controverso, impeccabile sul palco quanto eccessivo e provocatorio fuori.

Nato a Kherson il 20 novembre 1989, Sergei Polunin è diventato il primo ballerino del Royal Ballet all’età di soli 19 anni, dopo un’intera infanzia di estenuanti allenamenti. Negli anni successivi affronta una profonda crisi personale, che lo porta a lasciare la compagnia londinese. Polunin continua comunque ad esibirsi in giro per il mondo, diventando, di fatto un primo ballerino freelance. Nel corso della sua carriera ha danzato nei più importanti teatri del mondo, tra cui La Scala di Milano e il Bol’šoj di Mosca, e ha continuato occasionalmente ad esibirsi con il Royal Ballet.

Polunin è noto per le sue, oggi molto controverse, posizioni politiche a sostegno di Vladimir Putin. Il suo supporto all’autoritario presidente russo spinse il ballerino al punto di tatuarsi sul petto il suo volto. Negli ultimi tempi tuttavia, il rapporto con la pattinatrice Elena Il’inych, incinta del suo secondo figlio, sembra averlo spinto a posizioni più moderate.

Fermo per infortunio, non danza all’Arcimboldi: le polemiche online

Dopo l’inizio del conflitto in Ucraina, Polunin è finito al centro delle polemiche per i suoi tatuaggi.

Il ballerino avrebbe dovuto esibirsi al Teatro Arcimboldi di Milano nel secondo weekend di Aprile, con il suo balletto Rasputin. Polunin ha però deciso di annullare gli spettacoli, ufficialmente per un improvviso infortunio al tendine d’Achille. Lo conferma il direttore artistico dell’Arcimboldi, Gianmario Longoni, in un’intervista al Corriere della Sera“Venerdì scorso la sua organizzazione ci ha mandato la diagnosi dell’ospedale di Novosibirsk con le radiografie che attestano una lesione al tendine d’Achille del piede destro.

Ci hanno detto che ora Sergei è a Dubai per farsi operare e che fino a gennaio non se la sente di prendere nuovi impegni. Per gli Arcimboldi è un danno enorme”.

Negli ultimi giorni il ballerino si è dichiarato molto dispiaciuto per quanto sta succedendo in Ucraina. Secondo il suo entourage, Polusin è stato distrutto dalla notizia della caduta in mano russa di Kherson, sua città natale. Negli ultimi anni, coerente con il graduale addolcimento delle sue posizioni, il ballerino aveva cominciato a ridurre il numero di tatuaggi sul suo corpo.

Il minaccioso volto di Putin sul suo petto, tuttavia, è rimasto e il web non ha perso tempo a ricordarglielo. Il suo profilo Instagram è pieno di commenti provocatori che chiedono una sua presa di posizione. C’è anche chi gli consiglia un nuovo tatuaggio: un’immagine di Putin in versione bebè tra le braccia di un “amorevole” Adolf Hitler.