Live

Sant’Aronne, chi era e quando si festeggia? Storia dell’interprete di Mosé (che visse 123 anni)

Il 1° luglio si festeggia Sant’Aronne, protettore dei fabbricanti di bottoni. Qual è la sua storia? Per conoscerla bisogna leggere la Bibbia

Il 1° luglio si festeggia Sant’Aronne: chi era e qual è la sua storia? Perché è considerato il protettore dei fabbricanti di bottoni? Per conoscere le risposte bisogna leggere la Bibbia, in particolare il libro dell’Esodo. Sant’Aronne nacque in Egitto dalla tribù di Levi, dal levita Amram, figlio di Caath, e da lochabed. Era il secondogenito: prima di lui era nata la sorella Maria e tre anni dopo di lui nacque Mosé, di cui Aronne era quindi fratello maggiore. Sposò Elisabetta ed ebbe quattro figli.

Sant’Aronne, che divenne primo sommo sacerdote del popolo ebraico, rimase vicino per tutta la vita al fratello Mosè e insieme guidarono gli ebrei dall’Egitto verso la Terra Promessa. Non solo, lui fu il portavoce e l’interprete del fratello, designato per questo ruolo dal Signore nel roveto ardente quando aveva 83 anni. Mosè era infatti balbuziente e faceva fatica ad esprimersi. Di fatto fu così Aronne a convincere, dopo lunghe trattative, il faraone a lasciar partire gli ebrei per la loro terra d’origine.

Il 1° luglio si festeggia Sant’Aronne: chi era?

Sant’Aronne fece le veci del fratello Mosè anche quando quest’ultimo salì sul monte Sinai per ricevere le tavole dei dieci Comandamenti, ma in quel momento emerse anche la sua debolezza umana. Alla fine decise di cedere alle pressioni del popolo, che desiderava farsi un’immagine di Dio da pregare, e permise la costruzione del “vitello d’oro”, collaborando anche lui alla raccolta e alla fusione dei gioielli preziosi.

Dopo i duri rimproveri da parte del fratello per questa sua azione, fu lo stesso Mosé ad intercedere perché Dio lo perdonasse e venne consacrato sommo sacerdote insieme ai suoi figli. Quel giorno però i primi due morirono nelle fiamme sprigionatesi dall’altare perché non avevano osservato le prescrizioni divine. La protezione dei fabbricanti di bottoni da parte di Aronne forse proviene proprio dalle gemme che il santo portava sul pettorale da sommo sacerdote.

Sant’Aronne: quanti anni aveva quando morì

“Quando vide che Aronne era morto, tutta la casa d’Israele lo pianse per trenta giorni” (Numeri 20,22). Come Mosè, Sant’Aronne non riuscì a fare l’ingresso nella Terra promessa e morì a 123 anni.