Putin, terza guerra mondiale già in atto: “Si prepara a lanciare missili sui Paesi della Nato”

Putin, terza guerra mondiale possibile: se non dovessero essere accettate le richieste del presidente russo possibile un conflitto mondiale.

Putin, terza guerra mondiale già in corso: il presidente russo considera l’ipotesi di un conflitto mondiale molto reale, soprattutto se non dovessero essere soddisfatte le sue richieste.

Putin, terza guerra mondiale già in atto

La guerra prosegue in Ucraina e secondo le informazioni che arrivano dalla Russia Putin non si fermerebbe ma sarebbe pronto ad iniziare la terza guerra mondiale che per lui sarebbe già iniziata.

Dunque, Putin fa sul serio soprattutto se non si dovesse trovare un accordo sulle richieste della Russia.

In caso contrario, sarebbe pronto ad attaccare Paesi vicini come Polonia, Estonia, Lituania e Lettonia. In quel caso, l’intervento della NATO sarebbe conseguenziale così come lo scoppio di una guerra mondiale.

Le parole di Zelensky, nella giornata del 15 marzo, avevano portato verso proprio le richieste della Russia, perché il presidente ucraino ha dichiarato la difficoltà seria di non entrare nella NATO(una delle richieste di Putin nei negoziati).

Dalla Russia: “Putin si prepara a lanciare missili sui Paesi della Nato”

«Nel caso in cui Ue-Usa-Uk non dovessero cancellare le sanzioni contro Mosca, la Russia sarebbe pronta a lanciare attacchi missilistici contro Paesi Nato, come Polonia e Repubbliche Baltiche»: queste sono le informazioni arrivate dalla talpa del Fsb, il Servizio Federale per la Sicurezza della Federazione Russa. Nasce tutto da Vladimir Osechkin, attivista dei diritti umani in esilio dal suo Paese: lui ha infatti diffuso una lettera uscita dal Cremlino, anche se non ci sono state conferme.

Sempre secondo la talpa, Putin potrebbe anche chiedere il sostegno di Paesi a lui alleati come Cina, Ungheria e Serbia: con loro si chiederebbe di «accettare immediatamente le giuste richieste della Russia per non spingere il mondo in una nuova guerra».

LEGGI ANCHE: Terza guerra mondiale: chi vincerebbe tra la Russia e gli Usa?