Perché le figlie di Vladimir Putin rischiano le sanzioni da Ue e Usa?

Perché le figlie di Vladimir Putin rischiano le sanzioni: probabile anche la loro presenza nella lista nera di persone da "colpire".

Perché le figlie di Vladimir Putin rischiano le sanzioni: potrebbero rientrare anche gli affetti più stretti del presidente russo nell’elenco di persone da sanzionare da parte di Unione Europea e Stati Uniti.

Perché le figlie di Vladimir Putin rischiano le sanzioni da Ue e Usa?

Secondo quanto ha rivelato Wall Street Journal, l’Unione Europea e gli Stati Uniti vorrebbero sanzionare anche le figlie di Vladimir Putin. Si tratta delle due figlie avute dalla ex moglie Lyudmila Putina: Maria e Katerina, di 36 e 34 anni, le quali per ragioni di privacy hanno scelto in passato di cambiare cognome. Sono quindi Maria Vorontsova e Katerina Tikhonova i nomi delle donne che potrebbero vedere congelati i loro beni e ricevere divieto di viaggio in tutta Europa.

Le sanzioni dirette alle due figlie legittime di Putin rientrano nell’elenco degli obiettivi da colpire vicini a Putin come oligarchi e politici. Un alto funzionario dell’amministrazione Usa ha dichiarato. “Sappiamo che Putin e i suoi sodali usano le loro famiglie per nascondere i loro beni, per questo abbiamo deciso di congelare anche gli asset dei parenti”. Nella lista nera di persone da sanzionare ci sarebbero anche  ci sono anche Herman Gref, capo della Sberbank, la più importante banca russa, e il patron dell’alluminio Oleg Deripaska.

Si aggiungono anche Alexander Shulgin, responsabile della piattaforma per l’e-commerce Ozon, Boris Rotenberg, e Said Kerimov, che controlla la più grande miniera d’oro della Russia.

Maria e Katerina: chi sono le figlie di Putin

Maria, nata nel 1985, e Ekaterina, nel 1986, sono le prime due figlie del Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin, avute con la sua ex moglie Ljudmila Putina.

Quasi ogni informazione al loro riguardo durante la loro infanzia è stata sempre oggetto di segretezza.

È quasi impossibile trovare foto ufficiali che le ritraggano. Se anche un ritratto di famiglia esistesse, non è mai stato divulgato, neanche ai media russi. Vladimir Putin non parla quasi mai di loro in pubblico, se non per qualche vago cenno nel corso degli anni. Il leader del Cremlino ha motivato il loro allontanamento dai riflettori così: “Loro non sono mai state ragazze-star e non hanno mai amato essere alla ribalta.

Non voglio che crescano come delle principesse!”. Fino al 1999 hanno studiato alla Scuola Tedesca di Mosca. Con l’elezione di Vladimir Putin a Primo Ministro, le cose cambiano. Le bambine vengono ritirate dalla scuola ed educate privatamente. Oggi Maria ed Ekaterina hanno rispettivamente 36 e 34 anni e hanno cambiato identità per motivi di privacy. Sono oggi note come Maria Vorontsova e Katerina Tikhonova.

LEGGI ANCHE: Putin, chi sono i figli (legittimi o illegittimi): Marija, Ekaterina, Dimitry e…