Live

Papa ai farmacisti: “L’aborto è un omicidio e si diventa complici”

Papa Francesco ha parlato dell' aborto come un omicidio ai farmacisti ricevuto in udienza ricordando responsabilità e consigli

Papa: “L’aborto è omicidio”. Senza mezzi termini il santo padre ha parlato dell’aborto ricevendo in Udienza i partecipanti al Congresso promosso dalla Società Italiana di Farmaceutica Ospedaliera.

Papa ai farmacisti: “L’aborto è un omicidio e si diventa complici”

Papa Francesco ha ricevuto in udienza i partecipanti al Congresso promosso dalla Società Italiana di Farmaceutica Ospedaliera. Si è parlato della loro professione come un servizio alla vita umana. “Voi siete sempre al servizio della vita umana. E questo può comportare in certi casi l’obiezione di coscienza, che non è infedeltà, ma al contrario fedeltà alla vostra professione, se validamente motivata. Ed è anche denuncia delle ingiustizie compiute ai danni della vita innocente e indifesa”.

Poi, papa Francesco si è soffermato sul tema dell’aborto: “Sono molto chiaro-dice ai famacisti – si tratta di un omicidio e non è lecito diventarne complici. Il nostro dovere è la vicinanza: stare vicino alle situazioni, specialmente alle donne, perché non si arrivi a pensare alla soluzione abortiva, perché in realtà non è la soluzione”.

Papa Francesco ha sottolineato come la salute non vada negoziata ricordando ai presenti le proprie responsabilità “Oggi c’è un po’ la moda di pensare che sarebbe una buona strada togliere l’obiezione di coscienza. Ma guardate che questa è l’intimità etica di ogni professionista della salute, e questo non va negoziato, mai. E’ proprio la responsabilità ultima dei professionisti della salute”.

“Uomini e donne non vanno scartati”, ammonisce il papa

Papa Francesco nell’udienza con i farmacisti ha ricordato anche le priorità da fissare: ‘‘La cultura dello scarto  non deve intaccare la vostra professione. E anche su questo bisogna  essere sempre vigilanti. ‘Dio nostro Padre ha dato il compito di  custodire la terra non ai soldi, ma a noi: agli uomini e alle donne.  Noi abbiamo questo compito! Invece uomini e donne vengono sacrificati  agli idoli del profitto e del consumo”.

Francesco ha ammonito anche i partecipanti al Congresso promosso dalla  Società Italiana di Farmaceutica Ospedaliera. ‘I criteri gestionali e finanziari – ammonisce – non sono l’unico  elemento da prendere in considerazione”.

Infine, il papa ha consigliato: ‘‘Non  dimenticate di mettere nel vostro zaino un piccolo Vangelo, da leggere durante la giornata, prendendo dieci minuti per voi. Voi mi direte:  ”Padre, siamo sempre di corsa…”. Sì, lo so. Per questo vi dico  dieci minuti. Ma è necessario: senza l’acqua viva del Vangelo non  possiamo camminare” .