Oasis, si sogna la reunion per il 2023: Liam e Noel pronti a far pace

Oasis, aria di pace tra Liam e Noel: possibile reunion nel 2023? Si parla di una possibile riconciliazione tra i fratelli Gallagher.

Oasis, reunion nel 2023: è possibile? Alcune dichiarazioni dei fratelli Liam Noel Gallagher, inconciliabili ormai da anni, fanno ben sperare i fan. C’è davvero una chance di rivedere la band inglese sul palco?

Oasis, i fan sognano una reunion nel 2023: segnali positivi da Liam e Noel

Dopo ormai quasi 14 anni di silenzio, i fan degli Oasis vedono forse una piccola luce in fondo al tunnel. I fratelli Liam e Noel Gallagher hanno rilasciato alcune dichiarazioni che fanno pensare ad una possibile riconciliazione dopo il furioso litigio nel 2009 che ha portato allo scioglimento della storica rock band inglese. Non ci sono annunci ufficiali, ma i fan incrociano le dita, augurandosi un’insperata reunion, magari già nel 2023.

Intervistato da BBC Radio ManchesterNoel Gallagher è parso disposto a considerare un ritorno degli Oasis: “Ci sarebbe bisogno di una straordinaria serie di circostanze, ma non è detto che queste circostanze non possano attuarsi. Mai dire mai”. Anche Liam Gallagher si è espresso al riguardo su Twitter, senza farsi mancare un po’ di tagliente ironia: “Ho appena sentito mio fratello al telefono che mi implorava perdono. Vuole che ci incontriamo. Che dite, lo incontro o gli dico di andarsene a fa***o?”.

Lo scioglimento della band nel 2009, il litigio tra i fratelli Gallagher

I fratelli Gallagher sono ai ferri corti da una violenta discussione nel 2009, che portò allo scioglimento degli Oasis. Lo scontro, culminato con due chitarre sfasciate, avvenne durante il tour europeo della rock band, nel backstage della loro esibizione al festival Rock en Seine di Parigi, poi annullata. Già prima di quella litigata i dissapori tra Noel e Liam avevano portato a risse e scazzottate. Quella volta a Parigi è la goccia che fa traboccare il vaso per Noel, che lascia ufficialmente il gruppo: “È con un po’ di tristezza e grande sollievo che vi dico che questa notte lascio gli Oasis. La gente scriverà e dirà quello che vorrà, ma semplicemente non riuscirei a lavorare con Liam un giorno di più. Le mie scuse a tutte le persone che avevano comprato i biglietti per Parigi, Costanza e Milano”. Qualche mese dopo, Liam mette una pietra tombale sulle voci di riconciliazione: “Gli Oasis non esistono più, penso lo abbiamo capito tutti. È finita”.