Crisi, Natale al buio nel milanese: niente luminarie a Bareggio e a Corbetta

Natale al buio, niente luminare a Bareggio e a Corbetta. Nei due comuni del milanese, i due sindaci hanno deciso di non istallare le luminarie

Natale al buio, niente luminare a Bareggio e a Corbetta. Nei due comuni del milanese, entrambi molto vicino a Milano, i due sindaci hanno deciso di non istallare in paese le luminarie natalizie.

Crisi, Natale al buio nel milanese: niente luminarie a Bareggio

La crisi energetica si fa sentire non solo sulle bollette, ma anche sul Natale. Il Comune di Bareggio nel milanese infatti, come anche Corbetta, ha scelto di non istallare le luminarie in paese. Il motivo della scelta? L’aumento delle previsioni di spesa per le utenze degli edifici comunali, lievitate di oltre 650.000 euro. “E’ stata una decisione sofferta ma necessaria per far quadrare i conti – ha spiegato l’assessore al Bilancio di Bareggio Nico Beltramello – perchè purtroppo, per i motivi che tutti sappiamo, c’è stato un notevole aumento dei costi relativi alle utenze e quindi abbiamo dovuto fare dei tagli in alcuni capitoli, preferendo rinunciare a spese non indispensabili”. “Non verrà comunque meno l’atmosfera natalizia a Bareggio – ha aggiunto la sindaca Linda Colombo – infatti ci sarà comunque l’albero di Natale, che verrà acceso mercoledì 7 dicembre, la pista del ghiaccio e altre iniziative che ci accompagneranno fino all’anno nuovo”.
Il risparmio di questi soldi, fa sapere ancora la Giunta, sarà utilizzato per altri investimenti. Il Comune con un comunicato stampa, infatti, specifica che “nella delibera approvata altre variazioni riguardano l’ottenimento di due contributi, uno statale e uno regionale, rispettivamente per l’installazione di telecamere per la videosorveglianza delle scuole (14.000 euro) e per l’acquisto di mezzi ed attrezzature per la protezione civile (16.250 euro). Vengono inoltre aumentati a 95.000 euro (+35.000 euro) i fondi per attrezzature ludiche per i parchi e previsti 10.000 euro per attrezzature ginniche per i parchi, 15.000 euro per la manutenzione straordinaria della pubblica illuminazione e 14.000 euro per l’acquisto di countdown da installare sugli impianti semaforici”

Corbetta, anche il sindaco Ballarini rinuncia alle luminarie natalizie

Il Comune di Bareggio, però, non è l’unico ad aver fatto questa scelta. Il Comune di Corbetta infatti, guidato dal sindaco Marco Ballarini, aveva già annunciato la stessa scelta nel mese di ottobre facendo sapere che i fondi delle luminarie saranno usati per le famiglie in difficoltà. Si tratta di “un gesto concreto in quest’anno di aumenti dei costi e crisi energetica – aveva puntualizzato il primo cittadino – e riteniamo doveroso restare accanto ai nostri cittadini e alle nostre famiglie di Corbetta concedendo loro nuovi aiuti economici”. Ad ogni modo, aveva assicurato Ballarini per spiegare la sua scelta, “abbiamo già un ricco programma di idee e di iniziative per vivere appieno il Natale con un’atmosfera magica, e sveleremo presto una super accensione, un ‘luminoso’ evento in grande stile”.