Milano, “nuova” Area B dal 1° ottobre: cosa cambia?

Nuova Area B a Milano dal 1 ottobre, quando scatterà il provvedimento anche per i veicoli diesel Euro 4/Euro 5

Nuova Area B a Milano dal 1 ottobre, quando scatterà il provvedimento anche per dal 1° ottobre scatta area B anche per i veicoli diesel Euro 4/Euro 5.

Milano, Area B dal 1° ottobre: cosa cambia?

Nuova Area B a Milano dal 1 ottobre, quando scatterà il provvedimento anche per i veicoli diesel Euro 4/Euro 5. Un provvedimento che, senza ombra di dubbio, renderà la vita più difficile soprattuto ai pendolari dell’hinterland.

Il sindaco Beppe Sala, infatti, ha preso la sua decisione e dal 1° ottobre sarà impedito l’accesso all’Area B, dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 19:30 (esclusi i giorni festivi), a tutti i veicoli per trasporto persone a benzina fino a Euro 2 e degli Euro 4 e 5 a diesel anche con FAP. Nuove limitazioni, inoltre, sono previste per gli autobus Euro 4 diesel senza filtro antiparticolato (Fap), con Fap installato dopo il 31 dicembre 2018 oppure con emissioni di particolato superiori a 0,01 g/kWh.

Per chi fa il pendolare verso Milano (e non solo) è stato pensato il dispositivo MoVe-In, una sorta di scatola nera da installare sul mezzo per monitorare quanti chilometri vengono percorsi da ciascuna vettura e sono previste soglie di tolleranza diverse (per informazioni, consultare il sito del Comune di Milano).

Le sanzioni previste

Gli automobilisti che non rispetteranno queste limitazioni anti-inquinamento dovranno per la prima volta pagare una multa compresa tra 163 e 658 euro. Alla seconda infrazione, invece, è prevista la sospensione della patente (da 15 a 30 giorni) L’obiettivo è impedire ai veicoli più inquinanti di circolare e la zona sarà sorvegliata da 186 telecamere.