Live

Affittuario non paga da un anno: 91enne disperato

L'appello di un proprietario pensionato 91enne: "L'affittuario non mi paga da un anno. Non arrivo più a fine mese, non so che fare".

L’affittuario non paga da un anno e il proprietario, disperato non sa più che pesci prendere. Un pensionato di 91 anni ha raccontato la sua storia a Tiburno.tv, nella speranza che la situazione si possa risolvere. Senza l’entrata in più dell’affitto, non riesce ad andare avanti: “Mi sveglio la notte, sto perdendo la salute. È un anno che non pagano”.

Affittuario non paga da un anno, l’appello del proprietario 91enne

Marco Incoronato, 91enne di Tor Lupara originario di Lecceha rivolto un disperato appello a Tiburno.tv. L’affittuario del suo appartamento a Roma non lo paga da un anno, e il signor Incoronato, senza quell’entrata, non riesce ad arrivare a fine mese. L’affitto normalmente gli fruttava 470 euro che si andavano ad aggiungere alla sua pensione minima di 500 euro e a quella della moglie, garantendogli una vecchiaia dignitosa. Dopo una vita da venditore tra libri e mercatini, trent’anni fa Marco Incoronato ha venduto la sua casa a Lecce e si è trasferito a Roma. Qui ha acquistato due case: una per se a Tor Lupara e una a Roma, in via Palmiro Togliatti, per garantirsi una piccola entrata.

La sua vita da proprietario non è stata senza scossoni: “Ho affittato la casa di Roma per avere una piccola entrata aggiuntiva ma ci sono stati sempre problemi. Addirittura anche una vigilessa ci ha abitato e non mi pagava regolarmente l’affitto. Per otto anni c’è stata una famiglia marocchina, poi cinque anni fa se ne è andata via e mi ha portato un ragazzo, sempre marocchino, con la sorella, pronti a subentrare. Doveva essere una cosa temporanea, invece ho saputo per vie traverse che poi si sono trasferiti in Inghilterra. Mi hanno lasciato bollette non pagate per 1.500 euro e addirittura non c’erano più i mobili che avevamo lasciato. Abbiamo discusso, perché rivolevano indietro la caparra, ma per noi il danno è stato anche superiore”.

La disperazione del pensionato: “Non arrivo a fine mese, non dormo più la notte”

Marco Incoronato ha proseguito il suo racconto: “Un anno fa mi hanno chiesto di pazientare un po’ per pagare e io gli ho detto che non c’erano problemi, perché in fondo avevano sempre pagato regolarmente e capisco bene che il periodo è veramente difficile per tutti ma adesso è un anno che non pagano e io non so come fare. Non riesco ad arrivare a fine mese, a pagare le bollette e fare la spesa. Ho scritto una raccomandata e non l’hanno nemmeno ritirata, poi gli ho fatto scrivere dall’avvocato del Caf, ma non abbiamo ricevuto ancora nessuna risposta. Mi hanno detto che in questo periodo, per via del Covid, gli sfratti sono bloccati“.

Il pensionato si è sfogato con Tiburno.tv, raccontando tutta la sua disperazione: Mi sveglio la notte e non riesco più a riprendere il sonno. Nella vita ho avuto due incidenti molto gravi, una volta mi è venuto addosso un camion e devo ringraziare una donna che mi ha soccorso, altrimenti sarei rimasto lì. Non ho più le forze, altrimenti sarei andato direttamente lì a farmi sentire. Sto perdendo quel poco di salute che ancora ho. Spero che leggendo questa storia qualcuno mi aiuti”.