Facts Mefop spa, che cos’è e cosa fa

Mefop spa, che cos’è e cosa fa

La Mefop spa è una società per azioni, controllata direttamente dal Ministero dell’Economia e Finanze della repubblica italiana, che si occupa dello sviluppo del mercato dei Fondi Pensione.

Qui cerchiamo di capire di più su cos’è e cosa fa Mefop.

Mefop: come nasce e con quali finalità

È il 1999 quando viene fondata Mefop, la società quotata in borsa, le cui azioni sono al 55% in mano al Ministero dell’Economia e Finanze e al 45% da società di gestione di Fondi Pensione.

L’obiettivo per il quale Mefop è stata fondata è essere una società che persegue il fine di favorire lo sviluppo delle forme di welfare in Italia.

Compito istituzionale è facilitare il percorso di diffusione della cultura di welfare attraverso la conoscenza dei destinatari del welfare e l’analisi dei loro bisogni, e stimolare il confronto e l’interazione tra le Istituzioni, gli stakeholder della società e i loro destinatari.

L’oggetto sociale e le principali azioni di Mepof sono costituite  dall’attività di formazione, dall’attività di studio, da quella di assistenza e di promozione in materie attinenti al welfare e alla previdenza complementare.

Perseguendo le sue finalità, Mefop svolge anche un costante e prezioso ruolo di supporto, inerente al tema del welfare, al Ministero del Tesoro e al Ministero del Lavoro e Politiche Sociali.

La società, controllata dal Ministero delle Finanze si propone anche come un punto di riferimento per operatori e organi di vigilanza, e come referente istituzionale.

Chi sono gli stakeholder di Mefop

Mefop è una società per azioni le cui azioni sono al 55% del Ministero dell’Economia e Finanza. Ma al suo interno sono presenti diversi altri soggetti, in modalità diverse.

Di fatto Mefop raccoglie al suo interno tutti i principali soggetti coinvolti nel settore del welfare in Italia.

Solo i Fondi pensione possono diventare soci azionisti, sottoscrivendo un contratto di service con la società e un patto parasociale con il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Fondi sanitari e Casse di previdenza possono invece diventare soci ma non azionisti, sottoscrivendo un apposito contratto.

Anche gli operatori di mercato del sistema di welfare privato possono diventare partner di Mefop attraverso la stipula di diverse convenzioni.  Gestori finanziari, gestori assicurativi, service sanitari, service amministrativi, e via elencando, possono entrare in contatto con Mefop attraverso diverse forme come il partenariato, la sponsorizzazione della formazione, l’ abbonamento alle pubblicazioni o ai servizi statistici.

L’evoluzione dei compiti di Mefop

Al momento della sua fondazione, nel 1999, Mefop, era stata pensata come un soggetto istituzionale, che avrebbe dovuto dedicarsi innanzitutto a supportare i Fondi Pensione Italiani, soprattutto nella prima fase di attività, per accompagnarli nel loro pieno e completo sviluppo.

Per fare questo, Mefop mette in campo tutta una serie di attività formative multidisciplinare che abbracciano gli ambiti giuridici, fiscali, economici e organizzativi. Il tutto accompagnato da servizi integrati per affiancare i Fondi Pensione in fase di start up in ogni fase del processo di sviluppo e produttivo.

Nel corso degli anni Mefop ha ovviamente sviluppato e allargato il suo raggio d’azione e oggi le attività su cui si focalizza la società per azioni controllata dal Ministero della Finanza si concentrano in quattro ambiti in particolare.

L’attività istituzionale

Nell’ambito della sua attività istituzionale, Mefop si pone come punto di riferimento tra tutti gli operatori del settore del welfare e dei fondi pensione.

Mefop si pone come intermediario e ponte tara tutti gli operatori e le istituzioni nazionali  di riferimento come Ministero dell’Economia e delle Finanze, Commissione di Vigilanza sui Fondi pensione e altre Autorità di Vigilanza e di regolamentazione e  Associazioni del settore.

Rientra nell’attività istituzionale di Mefop anche la promozione del dibattito su temi di interesse dei suoi stakeholder,  attraversol’organizzazione di convegni e seminari. E rientra in questo ambito anche la costante e approfondita attività di raccolta, elaborazione e pubblicazione dei dati relativi all’intero settore del welfare.

Sempre in questo ambito di attività, Mefop partecipa attivamente ai vari tavoli e focus group europei che si confrontano su tematiche comuni riguardanti il settore del welfare. Aderisce a PensionEurope e all’ European Association of Paritarian Institutions.

Consulenza

Una seconda area di attività di Mefop è quella della consulenza. La società controllata dal ministero dell’economia e finanza offre infatti agli investitori di welfare una serie di attività e servizi a supporto del loro sviluppo e crescita.

Formazione

Molto importante per Mefop è anche l’attività di formazione. La società è infatti  impegnata nella diffusione della cultura del welfare  a più livelli, partendo dalle scuole fino ad arrivare al management degli investitori di welfare. L’attività viene portata avanti attraverso una specifica offerta di alta formazione universitaria, ma anche favorendo e organizzando costantemente momenti di riflessione pubblici e seminariali, e corsi di aggiornamento e formazione.

Pubblicazioni

Nell’ambito dell’informazione, aggiornamento e studio nel campo del welfare, c’è poi l’attività con cui Mefop assicura pubblicazioni periodiche specialistiche. Le pubblicazioni della società costituiscono un punto di riferimento e un utile strumento di informazione e aggiornamento sulle tematiche di interesse degli stakeholder.

Più articoli dello stesso autore

Comunali 2021, è ufficiale: si vota il 3 e 4 ottobre. Ballottaggi il 17 e 18 ottobre

La ministra dell'interno Luciana Lamorgese ha firmato il decreto: per le comunali si voterà il 3 e 4 ottobre (il 17-18 ottobre i ballottaggi)

Le sedi delle prossime olimpiadi? Ecco quali città le ospiteranno (e chi sta pensando di candidarsi)

La sede delle prossime Olimpiadi del 2032 sarà Brisbane, unica città candidata. I Giochi torneranno in Australia a distanza di 32 anni da Sydney 2000.

Ius soli sportivo: cos’è e come funziona lo strumento richiesto dal Coni

Lo Ius soli sportivo prevede la possibilità che giovani stranieri partecipino a competizioni per squadre italiane ma non permette di ottenere la cittadinanza escludendoli dalle convocazioni della Nazionale.

Notizie Correlate

Le sedi delle prossime olimpiadi? Ecco quali città le ospiteranno (e chi sta pensando di candidarsi)

La sede delle prossime Olimpiadi del 2032 sarà Brisbane, unica città candidata. I Giochi torneranno in Australia a distanza di 32 anni da Sydney 2000.

Ius soli sportivo: cos’è e come funziona lo strumento richiesto dal Coni

Lo Ius soli sportivo prevede la possibilità che giovani stranieri partecipino a competizioni per squadre italiane ma non permette di ottenere la cittadinanza escludendoli dalle convocazioni della Nazionale.