Matteo Zuppi, chi è il cardinale nuovo presidente della Cei

Matteo Zuppi è il nuovo presidente della Conferenza Episcopale Italiana scelto da Papa Francesco. Vediamo meglio chi è

Matteo Zuppi, nome completo Matteo Maria Zuppi, è un cardinale e arcivescovo cattolico italiano che dal 24 maggio 2022 è presidente della Conferenza Episcopale Italiana.

Chi è Matteo Zuppi, cardinale nuovo presidente della Cei

Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna, è stato promosso presidente della Conferenza Episcopale Italiana. Nato a Roma l’11 ottobre 1955 e quinto di sei figli, ha studiato al liceo Virgilio nella Capitale. Conosce molto bene Andrea Riccardi, il fondatore di Sant’Egidio, tanto che con la Comunità ha collaborato a diverse attività riguardanti le scuole popolari per i bambini emarginati delle baraccopoli romane, gli anziani soli e non autosufficienti, gli immigrati e i senza fissa dimora, i malati terminali e i nomadi, i disabili e i tossicodipendenti, i carcerati.

All’età di 22 anni si laurea in Lettere e Filosofia all’Università La Sapienza e successivamente deciderà di entrare in seminario. Nel 1981 è ordinato sacerdote e poco dopo viene nominato vicario del parroco della basilica romana di Santa Maria in Trastevere.

Incarichi e collaborazione con Sant’Egidio

Dal 2000 al 2012 Matteo Zuppi è assistente ecclesiastico generale della Comunità di Sant’Egidio, per conto della quale è stato mediatore in Mozambico nel processo che porta alla pace dopo oltre diciassette anni di sanguinosa guerra civile.

Nel 2010 viene chiamato a guidare la parrocchia dei Santi Simone e Giuda Taddeo a Torre Angela, nella periferia orientale della città e il 31 gennaio 2012 Benedetto XVI lo nomina vescovo titolare di Villanova e ausiliare di Roma (per il Settore Centro). Riceve l’ordinazione episcopale il successivo 14 aprile 2011 per le mani dell’allora cardinale vicario Agostino Vallini. Il 27 ottobre 2015 Papa Francesco lo nomina alla sede metropolitana di Bologna e il 5 ottobre 2019 lo crea cardinale con il Titolo di Sant’Egidio.

Il 24 maggio 2022 è stato scelto da Papa Francesco come presidente della Conferenza Episcopale Italiana.

Attualmente è membro del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale e dell’Ufficio dell’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica.