Maltempo a Venezia: temporali e vento forte mettono in fuga i turisti. Caduti frammenti dal Campanile di San Marco

Maltempo a Venezia: il Nord continua ad essere al centro di violente perturbazioni. Colpita nelle ultime ora la città lagunare.

Maltempo a Venezia: non c’è pace in questi giorni dal punto di vista delle condizioni meteorologiche che stanno mettendo a dura prova sia i cittadini sia i soccorsi. Il governatore Luca Zaia ha chiesto e firmato lo stato d’emergenza.

Maltempo a Venezia: temporali e vento forte mettono in fuga i turisti

Il maltempo ha colpito anche la regione del Veneto: la città di Venezia è stata colpita da venti a 100 km all’ora, che hanno causato problemi ai caffè storici di piazza San Marco e problemi anche al campanile.

Nella Regione Veneta è accaduto  quello che in meteorologia viene definito un ‘downburst’- fenomeno caratterizzato da forti raffiche di vento discensionale – che in pochi minuti hanno fatto salire l’intensità del vento da circa 10 km/h a 70 km/h, con folate fino ad oltre 100 km orari.

Il Presidente della Regione Luca Zaia, con proprio decreto, ha dichiarato lo stato di emergenza regionale a seguito dei violenti nubifragi, con grandinate e forti raffiche di vento che, tra ieri e oggi hanno interessato anche la provincia di Rovigo.

“Venezia è l’immagine stessa della nostra storia e per la delicatezza del suo equilibrio ambientale e architettonico merita che questa nuova calamità venga affrontata con la massima tempestività – sottolinea il Presidente della Regione del Veneto, che è in contatto con gli uffici competenti per tenersi costantemente informato sui danni procurati dagli eventi atmosferici -.  Non meno importanti sono Chioggia e le altre zone colpite, soprattutto in questi giorni in cui tutta la nostra regione, quella col maggior numero di presenze turistiche a livello nazionale, è una delle mete predilette in tutto il mondo”.

“Ringrazio tutti i volontari e gli operatori al lavoro in queste ore – conclude il Governatore – per rimediare ai danni dei nubifragi e restituire rapidamente ai territori le consuete attività”.

Caduti frammenti dal Campanile di San Marco

Turisti in fuga da Venezia a causa del maltempo e dei danni causati dalle forte raffiche di vento. Alla base del campanile di San Marco, vicino alla porta di uscita dei visitatori, sono stati notati infatti alcuni frammenti di mattoni di colore rosso, caduti dall’alto. Per sicurezza l’area, una volta fatti uscire i turisti, è stata subito transennata, e ora si procede ad una meticolosa verifica per capire da dove il materiale si sia staccato.

 

LEGGI ANCHE: Maltempo in Toscana, si contano i danni e ci sono due morti e 20 feriti: firmato lo stato di emergenza