Mal, chi è il cantante di Furia: vita privata, moglie, canzoni, cosa fa oggi, dove vive

Chi è Mal, cantante italo-gallese: da idolo beat al successo con Furia, Cavallo del West. Tutto sulla carriera e vita privata dell'artista.

Chi è Mal, cantante di Furia, Cavallo del West. Artista gallese celebre in Italia tra gli anni Sessanta e Settanta, ha trovato successo anche come attore. Scopriamo qualcosa in più sulla sua carriera e vita privata.

Chi è Mal: vita privata, canzoni e carriera del cantante di Furia, Cavallo del West

Nato nella città gallese di Llanfrechfa il 27 febbraio 1944, Mal, all’anagrafe Paul Bradley Couling, ha 78 anni ed è un cantante britannico naturalizzato italiano nel 1989, molto noto tra gli anni Sessanta e Settanta. È conosciuto anche con i nomi d’arte M=P.B. e Mal Ryder. Cresciuto in una famiglia modesta, comincia la sua carriera musicale in patria prima di farsi conoscere in Italia dal 1965, dove diventa un idolo del genere beat con i The Primitives. Mal si lancia così verso una carriera da solista, sempre accompagnato dalla band, riscuotendo un grande successo. Tra i suoi brani più amati ricordiamo BambolinaOcchi neri occhi neri Pensiero d’amore. Partecipa inoltre al Festival di Sanremo nel 1969 con Tu sei bella come sei, nel 1970 con Luciano Tajoli cantando il brano Sole pioggia e vento e nel 1971 con I Nomadi col pezzo Non dimenticarti di me.

In seguito, dopo un periodo di buchi nell’acqua, Mal ritorna alla ribalta nel 1977 con il brano per cui viene ricordato ancora oggi, Furia. Il cantante incide la sigla dell’omonima serie di telefilm western Furia, Cavallo del West, un brano che ha un successo strepitoso e vende oltre un milione e mezzo di dischi. Questo sorprendente risultato lo lancia sul mercato delle sigle di programmi per bambini: tra i suoi brani di questo periodo ricordiamo Furia soldatoMackintosh e Uomo squalo.

 Nel corso degli anni Mal darà la colpa a Furia per la piega presa dalla sua carriera, che si avvia poi ad un graduale declino: “Furia mi ha rovinato la vita!”. Proprio al Cavallo del West è legato infatti un’episodio sfortunato che gli è costato un’importante opportunità a Sanremo: ” Quell’anno mi venne proposto il brano “Bella da morire” per andare a Sanremo. Ma i miei discografici mi convinsero a lasciar perdere. “Furia” aveva venduto un milione e mezzo di copie in poche settimane, il filone sembrava troppo buono per rinunciarvi. Risultato: la canzone finì agli Homo Sapiens, che vinsero il Festival…”. Negli anni successivi continua a dedicarsi alla musica, senza però mai raggiungere le vette precedenti. Ritrova il successo come attore teatrale nella versione italiana di Grease. Appare inoltre spesso in televisione nel ruolo di ospite, opinionista, ma anche concorrente di reality show.

Vita privata: moglie, cosa fa oggi, dove vive

Nel corso della sua lunga carriera artistica, Mal ha avuto molti flirt e relazioni con personaggi di spicco del mondo dello spettacolo italiano. Ha frequentato per un anno l’attrice Linda Veras nella seconda metà degli anni Sessanta. In seguito ha avuto una relazione con la giovane modella Patrizia Viotti, che sosteneva di aspettare un figlio dal cantante. Nel corso degli anni ha avuto brevi flirt con Dori Ghezzi, Pascale Petit Dorit Henke. Per 13 anni, inoltre, è stato legatto a Marina Marfoglia, cantante, attrice e modella anni Settanta scomparsa a giugno del 2022.

Nel 1989 Mal conosce la sua attuale compagna, Renata, al tempo appena 18enne. I due si incontrano per la prima volta durante uno spettacolo a Treviso, durante il quale la giovane e l’artista gallese cantano insieme Furia sul palco. Tra i due c’è subito una scintilla e da allora restano sempre insieme. Dal loro amore nascono due figli: Kevin Paul nel 1998 e Karen Art nel 2001.

Oggi Mal vive in una villa a pochi chilometri da Pordenone insieme alla sua amata famiglia. “Faccio il padre di famiglia a tempo pieno.” -spiega il cantante nel 2014 in un’intervista a Il PiccoloDa qualche anno gioco a golf, anche perché mi piace stare in mezzo alla natura. Ma la musica, ripeto, rimane la mia passione. D’estate faccio molte serate, ogni tanto incido un disco nuovo. Ma è difficile, soprattutto in tempi di crisi, trovare chi non ti chieda solo revival. Il sogno è quello di tornare ancora una volta, come nella mia carriera mi è già successo. Chissà…”.