Liz Truss, vitalizio da ex premier di 130mila euro l’anno: è polemica

Mare di polemiche su Liz Truss a causa del vitalizio da ex premier: riceverà oltre 130mila euro l'anno nonostante il brevissimo mandato.

Il vitalizio da ex premier di Liz Truss al centro delle polemiche. L’ormai ex premier del Regno Unito, che ha dato le dimissioni dopo appena 44 giorni al potere, riceverà una pensione di 130mila euro l’anno.

Liz Truss, è polemica per il vitalizio da ex premier dopo le dimissioni

Non c’è pace per Liz Truss che dopo il fallimento del suo governo si ritrova travolta dalle polemiche a causa dell’indennità da ex premier.

L’ex leader dei conservatori si è dimessa dalla posizione di Primo Ministro del Regno Unito dopo appena 44 giorni in carica, in quello che risulta il mandato più breve della storia britannica. In quanto ex premier, in base ad una legge del 1991, Liz Truss avrà diritto ad un rimborso delle spese sostenute per l’esercizio delle sue funzioni pubbliche. La politica riceverà un’indennità pari a 115mila sterline, ovvero circa 132mila euro l’anno.

Truss avrà inoltre diritto ad una pensione, pari al 10% dell’indennità.

Vitalizio dopo il disastroso piano economico, il web è in rivolta

Liz Truss è il sesto Primo Ministro a ricevere questo tipo di trattamento, ma ciò che ha colpito il pubblico del web è che possa riceverlo nonostante la sua brevissima esperienza al potere. Tantissimi utenti inglesi hanno dimostrato di non gradire affatto l’idea, soprattutto considerate le circostanze che hanno portato alle dimissioni.

Liz Truss è stata infatti costretta a farsi da parte dopo il suo rovinoso piano economico. In un periodo di inflazione galoppante nel Regno Unito, l’ex leader dei conservatori ha provato a fare approvare un consistente taglio delle tasse ai più ricchi che ha avuto come unico effetto un calo a picco del valore della sterlina e dei titoli di stato britannici. Una batosta che ha reso ancora più grave la crisi economica che piaga la Gran Bretagna.