Lia Tanzi, chi è la moglie di Giuseppe Pambieri: carriera, vita privata, figlia

Chi è Lia Tanzi, moglie di Giuseppe Pambieri. Dalla carriera da attrice, con i suoi ruoli più noti, alla vita privata: cosa sappiamo di lei?

Chi è Lia Tanzi, moglie di Giuseppe Pambieri. Attrice di cinema, tv e teatro, ha trovato il successo all’inizio degli anni Ottanta con Mia moglie è una strega. Scopriamo qualcosa in più sulla sua carriera e vita privata.

Lia Tanzi, chi è la moglie di Giuseppe Pambieri: vita privata e carriera

Nata a Buenos Aires il 3 novembre 1948, Lia Tanzi è un attrice italiana, nota anche in quanto moglie di Giuseppe Pambieri. Nata in Argentina da genitori italiani, si trasferisce poi a Parma da piccola, dove passa l’infanzia. Dopo aver studiato recitazione a Milano, comincia a lavorare come attrice negli anni Settanta, trovando spazio in diversi film. In questi anni recita in pellicole come Milano trema: la polizia vuole giustiziaCugini carnaliLa signora gioca bene a scopa?Fatevi vivi, la polizia non interverrà. Trova poi il successo nel 1980, recitando nel ruolo di Tania nella commedia fantastica Mia moglie è una strega. Nel corso della sua carriera mette il suo talento a disposizione di registi molto famosi, tra cui Carlo VanzinaDino RisiGiorgio Capitani Sergio Martino.

Vita privata: il rapporto col marito e la figlia

Lia Tanzi incontra per la prima volta Giuseppe Pambieri alla scuola del Piccolo Teatro di Milano, come racconta l’attore in un’intervista ad Avvenire“Era il 1964, io avevo 20 anni e lei 16. Fu una vera condanna all’amore”. I due convolano a nozze alcuni anni dopo, il 18 luglio 1970: “La nostra storia continua ancora, tra alti e bassi, come tutti i rapporti coniugali”. Nello stesso anno dal loro amore nasce una figlia, Micol Pambieri, che ha deciso di seguire le orme dei genitori e di darsi al teatro. Si sa poco circa la vita privata di Micol, se non che è sposata, come spiega anche suo padre: “È un’attrice bravissima. Si è fermata poi qualche anno per seguire il marito ma ora vuole riprendere a recitare”. Negli anni si è rivelata un’artista molto versatile dagli interessi assai variegati: si dedica all’arte, alla fotografia, all’architettura ed ha anche un’attività imprenditoriale. Nel 2020 scrive inoltre il libro 10k di perversione.