La Russia vuole staccarsi da Internet: cosa sta succedendo

La Russia vuole staccarsi da Internet: nelle ultime ore sono circolate voci ma anche documenti su un piano del governo russo.

La Russia vuole staccarsi da Internet: non è solo un’ipotesi che circola ma una possibilità. L’idea però non è quella di staccarsi completamente ma di controllare ancora di più.

La Russia vuole staccarsi da internet

La Russia potrebbe voler staccarsi dal mondo di Internet. Diversi account Twitter hanno diffuso la notizia che il governo russo si prepara a disconnettere il paese da Internet. Nexta TV, un network est europeo, ha pubblicato dei documenti secondo i quali entro l’11 marzo tutti i siti russi saranno obbligati a trasferirsi su server che si trovano fisicamente nel paese.

In realtà, la Russia non vuole disconnettersi ma avere il controllo dei server interni al proprio paese. Il piano del governo russo potrebbe essere trasferire sul territorio del paese, e quindi sotto il suo controllo, tutti i server che ospitano siti russi.

Cosa ha in mente Putin

Il Ministero russo della Sicurezza Digitale, attraverso il canale Telegram dell’agenzia governativa Tass, ha però spiegato che “Ci sono continui attacchi informatici ai siti russi dall’estero.

Ci stiamo preparando per diversi scenari. Non ci sono piani per disconnettere Internet dall’interno”.

Tornando indietro di qualche anno, Putin nell’ottobre 2017 ordinò che venisse potenziata la rete russa Runet. Risale invece al maggio 2019 la sua firma a un disegno di legge “per normare la sovranità su Internet della Russia”.

Dunque, la Russia e Putin vorrebbero sia difendersi da eventuali cyber attacchi esterni sia voler controllare il mondo digitale e virtuale del proprio Paese.

LEGGI ANCHE: La Russia vuol tagliare il gas all’Italia: rischiamo di rimanere al freddo?