Eugenio Finardi, chi è il polistrumentista: vita privata, canzoni, moglie, figlia disabile

Chi è Eugenio Finardi, celebre musicista polistrumentista milanese. Dalle canzoni più famose, alle mogli al rapporto con la figlia disabile.

Chi è Eugenio Finardi, cantautore e polistrumentista italiano. Scopriamo qualcosa in più sull’artista milanese, grande sperimentatore musicale e esperto in un’infinità di generi e strumenti. Dalla carriera alla vita privata.

Chi è Eugenio Finardi: vita privata, canzoni e carriera del polistrumentista

Nato a Milano il 16 luglio 1952, Eugenio Finardi ha 70 anni ed è un noto cantautore e polistrumentista italiano. Cresciuto tra Milano e Boston in una famiglia di musicisti, diventa un artista estremamente versatile, capace di suonare tantissimi strumenti e di dedicarsi ai generi musicali più disparati. Fa il suo esordio da cantante a soli nove anni, quando partecipa all’incisione del vinile per bambini Palloncino rosso fuoco. Comincia a farsi strada nella scena musicale meneghina con un paio di gruppi, prima con i The Tigers, poi con Il Pacco.

Nel 1973 pubblica il suo primo 45 giri, Spacey Stacey, due anni dopo il quale arriva anche il suo primo album, il suo primo lavoro in italiano, Non gettate alcun oggetto dai finestrini. Sarà il suo secondo disco, Sugo, a donargli il successo, grazie a brani amatissimi come La radio Musica ribelle. Negli anni successivi pubblica Diesel, uno dei suoi lavori più apprezzati da pubblico e critica, trainato da brani come Tutto subito e Zucchero. Si ripete con successo con il suo quarto disco, Blitz, dal quale è tratto uno dei suoi pezzi più famosi, Extraterrestre.

Nel corso della sua carriera Finardi pubblica diciannove album in studio, l’ultimo, Fibrillante, risalente al 2014. Ha inoltre spesso collaborato con nomi di spicco della scena musicale italiana. Ha suonato con gli Stormy Six, Claudio BaglioniFabio Concato e con Elio e le storie tese. Ha partecipato per ben tre volte al Festival di Sanremo: nel 1985 con Vorrei svegliarti, nel 1999 con Amami Lara e nel 2012 con E tu lo chiami Dio. Oggi è possibile seguire aggiornamenti sui suoi progetti e sulla sua vita quotidiana attraverso il suo profilo Instagram, dove ha oltre 14mila follower.

Vita privata: mogli, figlia disabile

Nel corso della sua vita Eugenio Finardi è stato sposato due volte. La sua prima moglie, Patrizia, è rimasta al suo fianco fino alla fine degli anni Novanta. È madre dei suoi primi due figli, Emanuele ed Elettra, nata con la sindrome di Down. Nel 1999 ha una terza figliaFrancesca, con una nuova compagna, anche lei di nome Patrizia. Si risposa con lei nei primi anni Duemila.

Inizialmente la nascita di Elettra fu una fase complicata della vita del cantautore. L’ho amata e la amo moltissimo, ma in quel momento fu un trauma.” -affermò Finardi in un’intervista- “Mi sentii diverso io per primo, come se la sua malattia fosse una condanna per qualcosa che io avevo fatto. Sprofondai nella depressione. Credo non ci sia un genitore di bambino disabile che non abbia fatto i conti con una crisi personale. Cerchi un motivo per quello che è successo, e pensi che quel motivo sei tu. Poi però passa, e più che i motivi, diventa importante trovare soluzioni. Capisci che non è tutto dolore. I primi anni di Elettra mi hanno dato grandi gioie: i suoi primi passettini, il comunicare con lei… ogni cosa era eccezionale”.