Jonnie Irwin ha un cancro terminale: “Non so quanto mi resti da vivere”

La tv inglese sconvolta da Jonnie Irwin, il noto conduttore ha un cancro terminale: "Non so quanto tempo mi resta da vivere".

Jonnie Irwin, l’annuncio choc: “Ho un cancro terminale, non so quanto mi resti da vivere”Il conduttore britannico 48enne ha svelato la sua diagnosi alla rivista Hello“Cerco di rimanere positivo”.

Jonnie Irwin: “Ho un cancro terminale, non so quanto tempo mi resta”

Brutte notizie dal conduttore inglese Jonnie Irwin. In un’intervista alla rivista Hello, il presentatore di A place in the Sun ha raccontato di aver ricevuto una diagnosi di cancro terminale.

Uno dei volti più amati della televisione britannica, Irwin ha spiegato di non aver ancora avuto il cuore di spiegarlo ai suoi tre figli, troppo piccoli per comprendere una notizia così pesante. “Quando mi hanno detto avevo il cancro, sono dovuto andare a casa e dire a mia moglie che accudiva i nostri bambini, che sarebbe stata sola.” -racconta il conduttore- “È stato devastante. Ho solo potuto scusarmi con lei. Mi sono sentito terribilmente in colpa.

Non so quanto mi resta da vivere, ma cerco di rimanere positivo e il mio atteggiamento è che sto convivendo con il cancro, non che sto morendo per causa sua“.

La lotta contro il tumore, il tempo dedicato ai figli: “Non voglio turbare loro l’innocenza”

La prima diagnosi risale a circa all’estate di due anni fa. Irwin andò a fare alcuni accertamenti, preoccupato da un improvviso appannamento della vista avvenuto mentre guidava.

Il tumore si è sviluppato nei polmoni e purtroppo si è diffuso anche al cervello. Il conduttore ha accettato la sua condizione e sta cercando di fronteggiarla al meglio: “Vorrei che chi si trova a vivere la mia stessa situazione, trovi il coraggio di affrontarla, senza sentirsi solo”. 

Sta cercando di passare quanto più tempo possibile con i suoi figli, Rex, che ha 3 anni, e i gemelli Rafa e Cormac, che ne hanno 2.

I piccoli hanno già notato i cambiamenti del suo corpo, soprattutto il maggiore: “Prendiamo in giro i miei capelli, dice che la mia ‘testa appuntita’. Ma per quanto lo riguarda, suo padre è normale e perché dovrei turbare quell’innocenza?“. Irwin chiude l’intervista con un pensiero straziante: “La verità è che i miei ragazzi cresceranno senza sapere chi è loro padre e questo mi spezza il cuore”.