Insetti killer, due morti per punture in 48 ore in Lombardia

Due morti per punture di insetto in meno di due giorni in Lombardia. Le vittime sono un uomo e una donna oltre i sessant'anni.

Insetti killer in Lombardia, due morti per reazioni alle punture in sole 48 ore in Lombardia. Le vittime sono una donna e un uomo sopra i sessant’anni, la prima in provincia di Pavia, e il secondo a Milano.

Lombardia, due morti per punture di insetto in sole 48 ore

Insetti “killer” in Lombardia. Sono ben due i morti in meno di due giorni a causa di reazioni allergiche a punture di insetto nella regione del Nord Italia.

La prima vittima è una donna di 63 anni, dipendente comunale in pensione residente a Vigevano, in provincia di Pavia. È morta questa domenica pomeriggio, a causa di uno shock anafilattico causato da una puntura di vespa. La donna era notoriamente allergica al veleno delle vespe e ha provato a combatterne gli effetti con un farmaco. Purtroppo non è servito a nulla: è finita in coma e, nonostante l’intervento dei soccorsi, è deceduta poco dopo.

La vittima a Milano: uomo muore nel Parco delle Cave per una puntura d’insetto

L’altra vittima è un uomo di 62 anni, morto ieri pomeriggio. La vittima si trovava al Parco delle Cave di Milano, dove si occupava abitualmente di un orto. Secondo le testimonianze, l’uomo stava lavorando nel suo campo quando si è accasciato all’improvviso. A nulla sono vali i soccorsi: anche nel suo caso lo shock anafilattico gli è costato la vita. Non è ancora chiaro se sia stato punto da un’ape o da una vespa.

Punture di insetto, cos’è una reazione allergica

Una reazione allergica è una risposta esagerata del sistema immunitario al contatto tra il nostro organismo e sostanze di norma innocue. I soggetti allergici presentano una maggiore sensibilità alle sostanze a cui sono intolleranti. Nei casi più blandi le allergie possono causare starnuti lacrimazione eccessivaprurito ed eruzioni cutanee. In altri casi, ben più gravi, il soggetto può essere vittima di reazioni anafilattiche potenzialmente letali, come nei casi dei due morti in Lombardia.