Caro energia, maxi bolletta a Pescara di 227 mila euro per un ristoratore

Una maxi bolletta a Pescara dall'importo di 227 mila euro per l'energia elettrica del locale ha fatto insorgere una protesta

Maxi bolletta a Pescara per un ristoratore, segno che il caro bollette sta mettendo in ginocchio le attività commerciali e non solo. Questo continuo aumento dei costi e delle bollette che stanno schizzando alle stelle, come rimarcano diverse associazioni di categoria, potrebbe portare molte imprese o piccoli commercianti a chiudere definitivamente i battenti.

Maxi bolletta a Pescara

La maxi bolletta di 227 mila euro arrivata ad un ristoratore di Pescara è un simbolo di quanto il caro energia stia mettendo in ginocchio molte imprese e ristoratori.

Basti pensare, ad esempio, che un ristoratore di un centro commerciale di Pescara abbia ricevuto una bolletta dall’importo di 227 mila euro per l’energia elettrica del locale e che sia dunque pronto a fare causa per la stangata subìta, annunciando il ricorso presso L’Acu (Associazione consumatori utenti).

Contestazione del presidente dell’Acu Abruzzo

Il presidente dell’Acu Abruzzo Luigi Di Corcia, dopo quest’arrivo della maxi bolletta al ristoratore, si è attivato per la contestazione anche perché le segnalazioni di questo tipo si stanno moltiplicando.

Una situazione, questa, che è solo l’inizio della stagione degli aumenti visto che è prevista una nuova lievitazione dei costi, dal primo ottobre e un rincaro ancora maggiore delle bollette che potrebbe mettere in ginocchio i piccoli imprenditori e, ancora di più, i piccoli commercianti della ristorazione.