Live

Chi è Gianluca Lovato, l’autista che ha salvato 14 studenti dal bus in fiamme

Gianluca Lovato è l'autista-eroe che ha tratto in salvo 14 studenti da un bus in fiamme. Approda in tv, dove racconta la tragica esperienza.

Gianluca Lovato è approdato in televisione, a I fatti vostri, di Rai 2. Lui è l’autista che ha sottratto alle fiamme quattordici studenti, quando il bus che stava conducendo sulla strada per Chiampo ha improvvisamente preso fuoco. Ecco che cosa ha raccontato durante la trasmissione.

Gianluca Lovato racconta del bus in fiamme in tv

Ospite di I fatti vostri, Gianluca Lovato ha raccontato della tragedia sfiorata del 15 ottobre. Hanno parlato con lui, negli studi di Rai 2, i conduttori Anna Falchi e Salvo Sottile, e Luigi Fortunato Tezza, papà di Elia, uno dei ragazzi che si sono salvati dalle fiamme proprio grazie all’autista-eroe.

Il mio non è stato coraggio, ma addestramento, ha esordito l’autista di Atv Verona. “Oltre dieci anni fa avevo frequentato in azienda un corso di cosiddetta criticità e ho appreso l’importanza di mantenere la calma nei momenti in cui il panico può fare più danni dell’evento avverso“.

Così, quando sulla strada per Chiampo ha capito che c’era qualcosa che non andava, ha detto, fermandosi, agli studenti: “Ragazzi c’è un guasto, scendete con calma“. Una volta fuori dal veicolo ha subito chiesto se i giovani fossero tutti in salvo, scoprendo però che uno di loro aveva dimenticato lo zaino sul sedile. Si trattava proprio di Elia Tezza, il figlio dell’altro ospite in studio.

Il ragazzo che aveva lasciato lo zaino sul sedile

“Mi guardo intorno e non lo vedo. Immagino quindi che il ragazzo sia salito per cercare lo zaino“, ha raccontato Gianluca Lovato. Allora, mentre le fiamme iniziavano a spargersi, l’autista ha preso la rincorsa, scavalcato la chiazza di gasolio sotto i gradini, ed è entrato nell’abitacolo pieno di fumo. Una volta certo che non ci fosse nessuno lì dentro, è saltato nuovamente fuori. Lì ha trovato Elia, sano e salvo, anche senza zaino.

Gianluca Lovato ha rischiato la sua vita per salvare quella di un ragazzo e la gratitudine mia e di tutti i genitori per questo gesto di coraggio in una situazione di estremo pericolo è meritevole anche della ribalta televisiva“, ha quindi commentato Luigi Fortunato Tezza.

E rispetto all’esperienza in tv, l’autista di Atv ha detto: “Entrare negli studi tv è stata un’esperienza che non avrei mai immaginato di fare. In diretta poi non è così semplice. Un’emozione da non crederci. Ma ci hanno spiegato tutto e al momento giusto siamo entrati in scena. Simpaticissimi e gentili Anna Falchi e Salvo Sottile che dietro le quinte hanno fatto volentieri una foto con noi. E mi fa tanto piacere la gratitudine di cui sono circondato“.