Live

I film consigliati ad Halloween: da L’esorcista ad Halloween kills al cinema

I film consigliati ad halloween: dai classici horror che hanno fatto la storia ai film più recenti al cinema

I film consigliati ad Halloween: una serata da paura da vivere davanti alla Tv o al Cinema. La festa di Halloween è riunirsi con amici e vivere insieme una serata da brividi.

I film consigliati ad Halloween: da L’esorcista ad Halloween kills al cinema

Sono diversi e tanti i film da poter vedere ad Halloween: dai classici come L’esorcista ai film più recenti come Halloween Kills, da quelli universalmente considerati come i più spaventosi ad altri che solo una nicchia di appassionati conoscono, fino a quelli che, più di tutti, riescono a trasmetterci la particolare atmosfera da brividi.

  • L’esorcista. Il film horror forse  più terrificante ed angosciante di tutti i tempi. Il capolavoro di William Friedkin – che si è aggiudicato addirittura due Oscar – con la sua uscita in sala nel 1973 ha sconvolto pubblico e critica, lasciando un’impronta incancellabile nella storia del cinema horror. Un film da vedere assolutamente in compagnia.La piccola Regan e sua madre Chris MacNeil, una famosa star di Hollywood impegnata nelle riprese di un film a Washington, sono le protagoniste di questo horror ispirato ad una storia realmente accaduta. Regan, all’improvviso, cambia completamente modo di essere, adottando comportamenti violenti e rabbiosi, che sua madre e i medici non riescono a spiegarsi. Più passa il tempo più la condizione della bambina peggiora, al punto da costringere Chris a contattare un giovane prete, padre Karras, sperando che la chiesa possa esserle d’aiuto dove la medicina ha fallito. L’uomo scopre che il cambiamento di Regan non dipende da una condizione fisica, ma che per salvarle la vita sarà necessario ricorrere ad un esorcismo, pratica che la Chiesa permette solo in condizioni estremamente gravi.
  • Shining. La storia, ispirata al romanzo omonimo di Stephen King, è quella di una famiglia isolata in un hotel chiuso per l’inverno. Il padre Jack, interpretato da uno strepitoso ed indimenticabile Jack Nicholson, è il custode della struttura e porta con se la moglie Wendy e suo figlio, il piccolo Danny. Il bambino possiede particolari poteri psichici, la cosiddetta “luccicanza”, e non appena mette piede all’Overlook Hotel si accorge che all’interno vi si nascondono diaboliche forze pronte a tutto per impadronirsi di lui e della sua famiglia. Alcune scene sono entrate di prepotenze nell’immaginario collettivo.Le scene cult di Shining, che hanno fatto la storia del cinema, sono decine: dalle gemelle massacrate nei corridoi alla vecchia in putrefazione della camera 237, da Jack che si aggira per l’albergo brandendo un ascia all’inseguimento del figlio nel labirinto. Anche Shining è uno dei cult che fanno parte della Collection di Infinity: questo è certamente un film che ogni amante degli horror, ma in senso generale del cinema, non può assolutamente non aver visto.
  • Non aprite quella porta. Un altro classico, film del 1974 di Tobe Hooper che ha dato vita ad un prolifero franchise composto da ben otto film. I protagonisti sono 5 ragazzi universitari che finiscono, loro malgrado, nelle grinfie di una famiglia di psicopatici assassini guidata dal terribile Leatherface. Il personaggio, che con il tempo è diventato una delle figure più iconiche del cinema del horror, indossa una maschera di pelle umana e brandisce una motosega per massacrare le sue sfortunate vittime.
  • The Grudge. Remake di horror giapponesi. Un film horror più recente, distribuito nelle sale nel 2004.La storia è quella di una casa maledetta: chiunque vi entri verrà perseguitato, fino alla morte, da una terrificante creatura dai lunghissimi capelli neri e da un bambino spettrale. La protagonista del film è Karen Davis (Sarah Michelle Gellar), assistente sociale che vive in Giappone, che, dopo essere entrata nella casa per occuparsi di una sua nuova paziente, attirerà su di se l’ira della diabolica entità e dovrà fare di tutto per sfuggirle.
  • Drag Me to Hell è un film del 2009 scritto e diretto da Sam Raimi con Alison Lohman e Justin Long. La protagonista del film è la giovane Christine Brown (Lohman), un impiegata di banca che un giorno, per aver negato una proroga ad un’anziana zingara, viene colpita da una terrificante maledizione. Una diabolica creatura proveniente dagli inferi la perseguiterà fino a trascinare la sua anima all’Inferno. Le carte in tavola da giocare per Christine sono molto poche, ma forse c’è ancora qualcosa che è possibile fare per salvarsi.
  • It, conosciuto anche come It – Capitolo uno (It: Chapter One), è un film del 2017 diretto da Andy Muschietti, adattamento del romanzo It di Stephen King. Non esiste Halloween senza It, il pagliaccio con il palloncino più terrificante della storia del cinema.La pellicola ha come protagonisti Bill Skarsgård nel ruolo dell’entità misteriosa Pennywise/It e Jaeden Lieberher nei panni di Bill Denbrough. Il film si concentra sugli avvenimenti narrati nelle parti del romanzo ambientate tra il 1957 e il 1958 (ottobre 1988 e settembre 1989 nella trasposizione cinematografica). Il film non è da considerarsi come remake della miniserie It tratta dallo stesso romanzo, bensì come una nuova reinterpretazione della storia. Fu seguito da It – Capitolo due (2019).
  • Finiamo con il recentissimo Halloween Kills al cinema, un film del 2021 diretto da David Gordon Green. La pellicola, sequel di Halloween (2018), è il dodicesimo film della serie di Halloween. La notte di Halloween del 2018 non è ancora giunta al termine. Halloween Kills, secondo capitolo della trilogia sequel di David Gordon Green che ha riportato in auge l’uomo nero creato da John Carpenter, riprende esattamente da dove si era concluso il film precedente, con Michael Myers scampato alle fiamme e tornato alla sua carneficina per le strade di Haddonfield.In Halloween Kills torna ad imperversare più che mai la furia omicida di Michael Myers, una furia pari solo alla sua freddezza ed impassibilità. Il suo sguardo vuoto, senza spirito, impersona proprio quel male puro voluto da Carpenter e che il personaggio del Dottor Loomis aveva pienamente compreso 40 anni prima. Quel male a cui Rob Zombie nei suoi (ottimi) remake aveva provato a dare un’anima, ma che qui torna alle sue origini.Dall’altra parte troviamo non solo Laurie Strode (naturalmente interpretata da Jamie Lee Curtis) con figlia e nipote, ma un’intera cittadina esasperata, logorata dall’orrore che dopo 40 anni è tornato a sconvolgere Haddonfield. Tra tutti i cittadini spiccano Tommy DoyleLonnie Elam, Lindsay Wallace, e non solo: una schiera di numerosi personaggi minori, forse troppi, le cui storie vengono solamente accennate, ma di cui sinceramente basta sapere ben poco.