Giornata mondiale dell’acqua 2022: cos’è e qual è il tema

Giornata mondiale dell'acqua 2022: il 22 marzo si evince ancora di più l'importanza di sensibilizzare l'importanza di un bene comune.

Giornata mondiale dell’acqua 2022: cos’è e perché è stata voluta questa giornata. Il primo obiettivo è sicuramente combattere lo sprecoe far capire che milioni di persone vivono ancora senza acqua potabile.

Giornata mondiale dell’acqua 2022: cos’è

Il 22 marzo è la Giornata mondiale dell’acqua (World Water Day). Questo ricorrenza è stata voluta ed istituita dalle Nazioni Unite nel 1992 e prevista all’interno delle direttive dell’Agenda 21, risultato della conferenza di Rio.

Per questa giornata le Nazioni unite invitano i membri a promuovere attività concrete all’interno dei loro Paesi per sensibilizzare sempre di più l’importanza dell’acqua.

L’obiettivo di questa giornata è di rendere le persone consapevoli che al momento vivono senza accesso all’acqua potabile e sensibilizzare di conseguenza sullo spreco:  “Le acque sotterranee sono invisibili, ma il loro impatto è visibile ovunque. Lontano dalla vista, sotto i nostri piedi, la falda freatica è un tesoro nascosto che arricchisce la nostra vita.

Quasi tutta l’acqua dolce liquida del mondo è sotterranea. Con l’aggravarsi del cambiamento climatico, le acque sotterranee diventeranno sempre più critiche. Dobbiamo lavorare insieme per gestire in modo sostenibile questa preziosa risorsa. Le acque sotterranee possono essere fuori vista, ma non devono essere fuori di testa.”

Qual è il tema

Il tema della Giornata mondiale dell’acqua per il 2022 è il legame tra acqua e cambiamenti climatici, con un approfondimento particolare sulle riserve idriche sotterranee.

Le acque sotterranee rappresentano il 99% delle risorse idriche dolci presenti allo stato liquido e coprono la metà del volume dei prelievi idrici per uso domestico effettuati dalla popolazione globale e circa il 25% di tutti quelli destinati all’agricoltura. Con l’aggravarsi del cambiamento climatico, l’accesso alle acque sotterranee diventerà sempre più critico.

“Nonostante la sua enorme importanza, questa risorsa naturale viene spesso trascurata e di conseguenza sottovalutata, mal gestita e addirittura sovrasfruttata in molte aree, dove dalle falde acquifere viene estratta più acqua di quanta ne venga ricaricata da pioggia e neve”, si legge nel focus sul tema Acque sotterranee: rendere visibile la risorsa invisibile.

LEGGI ANCHE: Giornata mondiale del sonno: come dormire bene? Consigli