Giorgia Meloni risponde alla Francia sui migranti: “Isolate gli scafisti, non l’Italia”

Crisi migranti, Giorgia Meloni risponde alla Francia: "Reazione aggressiva che tradisce curiose dinamiche UE. Isolate gli scafisti, non l'Italia".

Crisi migranti, la risposta di Giorgia Meloni alle critiche della Francia“Colpita dall’aggressività, tradisce curiose dinamiche UE.”. Il Presidente del Consiglio ha commentato la scontro con Macron sulla gestione dei migranti: “Non isolate l’Italia ma gli scafisti”.

Giorgia Meloni, le parole sulla Francia e i migranti: “Isolate gli scafisti, non l’Italia”

Durante la conferenza stampa dopo il varo del Decreto Aiuti, la premier Giorgia Meloni ha parlato anche dello scontro con Emmanuel Macron.

Il Presidente francese ha criticato aspramente il comportamento del suo Governo nei confronti della Ocean Viking, nave umanitaria che trasportava 234 migranti respinta dai porti italiani e poi accolta a Marsiglia“Quando si parla di ritorsioni in un dinamica Ue qualcosa non funziona.” -ha affermato la leader di FdI- “Sono rimasta molto colpita dalla reazione aggressiva del governo francese, incomprensibile e ingiustificabile. La richiesta di isolamento dell’Italia tradisce una dinamica Ue curiosa. Si parla di solidarietà e condivisione…voglio sperare che non accada, non sarebbe intelligente”. Il Presidente del Consiglio ha poi sottolineato l’importanza, a suo parere, di isolare gli scafisti e non un paese dell’Unione Europea.

LEGGI ANCHE: La democrazia della Francia colonialista

La linea dura della Meloni: “Novantamila migranti dall’inizio dell’anno, non siamo l’unico porto di sbarco”

Giorgia Meloni ha poi nuovamente puntato i piedi sulla questione migranti: Dall’inizio dell’anno sono arrivate in Italia quasi novantamila persone. Finora ne sono state ricollocate solo 117. Fa arrabbiare il fatto che l’Italia deve essere l’unico porto di sbarco? Questo non c’è scritto in nessun accordo.

Questo non è giusto. L’Italia ha accolto di recente 600 persone, lo stesso giorno della vicenda della Ocean Viking. Possiamo decidere che siamo l’unico porto per l’immigrazione, ma non credo sia la soluzione. L’unica soluzione è la difesa dei confini esterni dell’Ue. Una missione europea, comune, cooperazione allo sviluppo, distribuire i migranti. Penso che tutti debbano avere gli stessi diritti in Ue”.