Genova, si allarga la peste suina. Altri quattro cinghiali positivi

Peste suina, anche la Liguria inizia a preoccuparsi per la diffusione di questa malattia. Allarme anche a Genova

La peste suina si allarga nella sua diffusione e arriva a toccare anche Genova. Altri quattro cinghiali nella regione Liguria, infatti, sono stati trovati positivi a questa malattia.

Genova, quattro cinghiali positivi

La peste suina sta tornando a preoccupare gli allevatori e, soprattutto, potrebbe seriamente frenare una parte di export made in Italy. A Valbisagno, infatti, è stato trovato positivo un cinghiale rintracciato nel raccordo del casello Genova est. Altre tre cinghiali, sempre nel territorio ligure, sono stati trovati morti a causa della positività alla peste suina.

Sale da sette a undici, quindi, il numero di cinghiali riscontrati malati in Liguria. Il primo caso di peste suina in Italia era stato riscontrato in Piemonte, in particolare in provincia di Alessandria.

La preoccupazione per la peste suina

Il virus della peste suina non è pericoloso per l’uomo e gli animali domestici, ma il diffondersi della peste preoccupa in primo luogo per la frenata che potrebbe costituire per l’export italiano.

 Il rischio è che alcuni paesi impongano un divieto di importazione di tutti i prodotti suini dell’intero Paese in cui la malattia si è manifestata, comportando in tal modo una ricaduta anche sul Pil italiano.