Franco Miceli, chi è l’architetto candidato sindaco di Palermo: curriculum, carriera, vita privata

Chi è Franco Miceli, l'architetto candidato sindaco di Palermo del centrosinistra. Nel 2001 era assessore del sindaco uscente Leoluca Orlando.

Chi è Franco Miceli, l’architetto candidato a sindaco di Palermo. Con il sostegno di PD M5S, Miceli si presenta alle elezioni comunali 2022 per il centrosinistra per sostituire il sindaco uscente Leoluca Orlando.

Chi è Franco Miceli, candidato a sindaco di Palermo del centrosinistra

Franco Miceli è uno dei sei candidati a sindaco di Palermo alle elezioni comunali 2022. Ex assessore del sindaco uscente Leoluca Orlando nel 2001, torna in politica dopo ben vent’anni d’assenza.

Si presenta alle elezioni con il sostegno di Partito Democratico, Movimento 5 Stelle, Sinistra civica ecologista e la lista civica Progetto Palermo. Si contrappone al candidato del centrodestra Roberto Lagalla, medico ed ex rettore dell’Università di Palermo.

In un’intervista a Balarm.it, Miceli ha parlato del suo Progetto Palermo e ha spiegato il suo piano per i primi cento giorni da sindaco del capoluogo di regione siciliano: “Devono servire a fare cose molto concrete.

Mi dovrò occupare delle emergenze che in questo momento sono pesanti per la città come la questione dei rifiuti, dei cimiteri e di razionalizzazione del trasporto pubblico, in attesa di realizzare i grandi progetti. Penso per esempio di utilizzare al meglio le risorse a disposizione, come gli autobus elettrici che l’amministrazione ha comprato ma che non vengono ancora utilizzati perché non ci sono gli autisti”.

Biografia, carriera e curriculum di Franco Miceli

Nato a Palermo il 17 agosto 1952, Miceli ha 69 anni ed è cresciuto a “pane e politica”, come spiega al Giornale di Sicilia. Suo padre, Peppino era un operaio e un noto sindacalista, poi diventato Deputato del PCI regionale: sarà la sua principale fonte di ispirazione per la sua carriera politica. Sul finire degli anni Settanta si laurea in Architettura all’Università degli Studi di Palermo, ottenendo il massimo dei voti e la lode.

Nel 1990, a 37 anni, è l’ultimo segretario provinciale del Partito Comunista Italiano. Dal 1998 al 2001 è Assessore della Città di Palermo con deleghe ai lavori pubblici e all’edilizia. Poi, per ben vent’anni, si allontana dalla vita politica, dedicandosi alla sua carriera d’architetto, che lo porta a lavorare in tutta la provincia di Palermo. Dal 2014 è il Presidente dell’Ordine degli Architetti di Palermo.

Vita privata

Franco Miceli è sposato da molti anni con una donna veneta, Cleia Burlon.

La coppia ha avuto due figli, Fosca, oggi un architetto come il padre, e Giuseppe, che invece fa il medico. In un’intervista al Giornale di Sicilia, Miceli spiega di rimpiangere “di non avere intercettato alcune fasi della loro crescita”. Al momento Miceli sta provando a rifarsi del tempo perduto dedicandosi alle sue due nipotine.