Finlandia e Svezia nella Nato, consegnate domande d’adesione

Finlandia e Svezia sempre più vicine alla Nato: consegnate le domande d'adesione. Il segretario Stoltenberg: "Benvenuti, è un passo storico"

Finlandia e Svezia nella Nato, gli ambasciatori consegnano le domande d’adesione. I paesi scandinavi fanno un ulteriore passo avanti nel processo di affiliazione all’Alleanza Atlantica. Il Segretario Generale Jens Stoltenberg: “Benvenuti, è un passo storico”.

Finlandia e Svezia pronte a entrare nella Nato: domande d’adesione consegnate

Finlandia Svezia continuano il loro percorso di avvicinamento alla Nato, consegnando oggi le domande d’adesione all’Alleanza Atlantica. Axel Wernhoff Klaus Korhonen, rispettivamente l’ambasciatore svedese e quello finlandese, hanno formalmente presentato le candidature al Segretario Generale dell’alleanza Jens Stoltenberg.

I due paesi Nord-Europei si preparano quindi a chiudere una lunga era di neutralità, schierandosi in maniera netta con gli altri paesi occidentali. “Una scelta epocale e inevitabile” -ha infatti dichiarato la Ministra degli Esteri svedese Ann Linde. La Ministra si è detta convinta che sia stato fatto “ciò che ritengo sia il meglio per la Svezia”.

Intanto, il 19 maggio la premier svedese Magdalena Andersson e il presidente finlandese Sauli Väinämö Niinistö si recheranno negli Stati Uniti.

I leader scandinavi incontreranno il presidente Joe Biden alla Casa Bianca, per discutere delle loro richieste d’adesione e delle politiche di rafforzamento della sicurezza europea.

Stoltenberg: “Ogni Nazione ha il diritto di scegliere il proprio percorso”

Il Segretario Generale della Nato Jens Stoltenberg ha definito la consegna delle domande un passaggio storicoe  ha dato il benvenuto ai due paesi scandinavi: “Sono onorato di ricevere le richieste di adesione di Svezia e Finlandia”. “Oggi è un buon giorno in un momento cruciale per la nostra sicurezza.” -ha spiegato Stoltenberg- Ogni Nazione ha il diritto di scegliere il proprio percorso.

Entrambi avete fatto la vostra scelta, seguendo un percorso democratico. Voi siete i nostri partner e la vostra adesso alla Nato aumenterà la nostra sicurezza comune. Le richieste che avete presentato oggi sono un passo storico, gli alleati valuteranno ora i prossimi passaggi di questo cammino verso la Nato“.

Il Segretario ha poi assicurato che le richieste verranno valutate in tempi brevi: “Gli interessi della sicurezza di tutti gli alleati devono essere presi in considerazione e siamo determinati di affrontare tutte le questioni e giungere a rapide conclusioni.

Tutti gli alleati sono d’accordo sull’importanza dell’allargamento della Nato, che dobbiamo stare insieme e siamo tutti d’accordo che questo è un momento storico”.