Live

Festa del Tricolore 2022, la bandiera italiana nasce 225 anni fa

Oggi 7 Gennaio è la Festa del Tricolore 2022. La bandiera italiana compie 225 anni. Tanti aneddoti e curiosità sulle origini del vessillo nazionale.

Festa del Tricolore 2022, il 7 Gennaio si onora la bandiera italiana, che compie oggi 225 anni. Come nasce il vessillo della Repubblica italiana? A cosa sono ispirati i suoi colori? Ecco alcuni aneddoti sulla bandiera italiana.

Festa del Tricolore 2022, la nascita della bandiera italiana

Secondo l’art. 12 della Costituzione Italiana: La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni”.

Oggi, 7 Gennaio, si celebra la Festa del Tricolore 2022, la giornata nazionale dedicata alla nascita della bandiera italiana. L’inconfondibile vessillo verde, bianco e rosso compie oggi 225 anni. L’Italia festeggia questa ricorrenza dal 1997, con celebrazioni di norma organizzate a Reggio Emilia, città che ha dato i “natali” alla bandiera italiana. Il tricolore nasce infatti nel capoluogo emiliano nel 1797, quando viene adottato come vessillo nazionale della Repubblica Cispadana, uno degli Stati istituiti nel Nord-Italia da Napoleone Bonaparte.

La bandiera esiste quindi da ben prima dell’Unità d’Italia, che arriverà 64 anni dopo. Questo primo tricolore è però ben diverso da quello odierno. è a bande orizzontali, con il rosso come primo colore. Al centro della banda bianca, inoltre è presente il simbolo della Repubblica Cispadana, un turcasso con quattro frecce circondato da alloro.

La creazione della bandiera nel 1794

L’idea stessa del tricolore risale al 1794, quando due studenti universitari, Luigi Zamboni e Giovanni Battista De Rolandis organizzarono una sommossa per liberare Bologna dal giogo dello Stato Pontificio.

Ispirati dalla Rivoluzione Francese e impazienti per l’arrivo di Napoleone, all’epoca visto come un liberatore, i giovani patrioti scelgono come simbolo della rivolta una coccarda tricolore: bianca e rossa, come gli stemmi di Bologna e Asti, e infine verde, colore della speranza. L’insurrezione, tuttavia, è un fallimento: lo Stato Pontificio condanna a morte entrambi gli studenti.

Bianco, rosso e verde: a cosa sono ispirati i colori?

Secondo alcuni storici, la Rivoluzione Francese influenzò fortemente la scelta dei colori della bandiera.

Molti altri ricordano come, secondo le prime fonti ufficiali, i colori hanno ben altra origine. Erano infatti in uso nei vessilli della Legione Lombarda, unità militare di volontari della Repubblica Transpadana, altro Stato creato da Napoleone. Il rosso e il bianco erano i colori della bandiera comunale di Milano, mentre il verde quello delle uniformi della guardia civica della città lombarda.