Ferrero, ritirati lotti di Kinder Schoko-Bons in tutta Italia

Il gruppo Ferrero in Gran Bretagna, Irlanda e Italia ha ritirato i Kinder Schoko-Bons prodotti nello stabilimento belga di Arlon.

Il gruppo Ferrero in Gran Bretagna e Irlanda ha ritirato lunedì 4 aprile i di Kinder Schoko-Bons in via precauzionale dagli scaffali. Il motivo? La scoperta di alcuni casi di salmonella.

Ferrero, ritirati lotti di Kinder Schoko-Bons in tutta Italia

A distanza di nemmeno due giorni dal ritiro dei prodotti avvenuto in Inghilterra, l’azienda italiana ha adottato un provvedimento simile anche in Italia, richiamando alcuni lotti di Kinder Schoko-Bons prodotti nello stabilimento belga di Arlon.

L’azienda, riguardo a questo, fa sapere che la decisione che riguarda i bonbon di cioccolato al latte è “volontaria e precauzionale e che tale provvedimento è stato preso per dare “la massima priorità alla tutela del consumatore, alla qualità e alla sicurezza alimentare dei propri prodotti”. A tal proposito comunque sono in corso delle indagini da parte delle autorità sanitarie per verificare l’effettiva contaminazione dei prodotti ritirati dal mercato nord europeo e da quello nostrano.

Il gruppo “invita chi abbia acquistato il prodotto Kinder Schoko-Bons a non consumarlo, a conservarlo e a contattare il servizio clienti al numero verde 800 90 96 90″ ma sottolinea che “ad oggi, nessun prodotto analizzato sui mercati coinvolti dal richiamo è risultato contaminato da salmonella”.

Leggi anche: Cos’è la salmonella: cause, sintomi, consigli

Per quanto invece riguarda gli altri prodotti in commercio, Ferrero rassicura che tutti gli altri prodotti “compresi i Kinder dedicati alla Pasqua e tutte le caratterizzazioni della ricorrenza pasquale, non sono coinvolti dal richiamo”.

Aggiunge inoltre di “non aver ricevuto in Italia contatti di consumatori o reclami per indisposizione a seguito di consumo di prodotti Kinder”.