Farmaci con codeina e ibuprofene sono rischiosi: elenco dei problemi e dei medicinali

Farmaci con codeina e ibuprofene possono causare dei seri problemi alla salute. Addirittura in certi casi il rischio è la morte.

Farmaci con codeina e ibuprofene sono considerati rischiosi. L’associazione di queste due elementi possono causare diversi problemi, addirittura fino alla morte. L’annuncio è arrivato dal comitato deputato alla farmacovigilanza.

Farmaci con codeina e ibuprofene sono rischiosi

I farmaci che contengono codeina e ibiprofene sono rischiosi e questa associazione può “provocare gravi danni renali e gastrointestinali”. Ad affermarlo è il comitato deputato alla farmacovigilanza (Prac) dell’Agenzia europea dei medicinali, che ha  disposto un aggiornamento del foglietto illustrativo dei farmaci che contengono codeina e ibuprofene, per segnalare la possibilità di danni, compresa la morte

Il Prac ha rilevato che, “se assunta a dosi superiori a quelle raccomandate o per un periodo di tempo prolungato, la codeina con ibuprofene può causare danni ai reni, impedendo di rimuovere correttamente gli acidi dal sangue nelle urine (acidosi tubulare renale)”.

Ma i problemi possono essere anche altri, perché il malfunzionamento dei reni “può causare anche livelli molto bassi di potassio nel sangue (ipokaliemia), che a loro volta possono provocare sintomi come debolezza muscolare e stordimento”. 

Ecco quali sono

Il comitato ha verificato che “esistono medicinali con codeina e ibuprofene disponibili senza prescrizione medica nell’UE”. Perciò, “visto che la maggior parte dei casi di abuso e dipendenza è stata segnalata in Paesi in cui questi medicinali sono disponibili senza prescrizione medica”, ha deciso “che lo status di medicinale soggetto a prescrizione sarebbe stata la misura di minimizzazione del rischio più efficace per mitigare i danni associati all’abuso e alla dipendenza di questi prodotti”.

Tra i farmaci che contengono codeina e ibuprofene troviamo il Brufecod, medicinale indicato nel trattamento sintomatico del dolore da lieve a moderato negli adulti se non adeguatamente alleviato da altri antidolorifici.

 

LEGGI ANCHE: Coniglietti di Pasqua al cioccolato, Lidl non potrà più venderli