Live

Expo Dubai 2021: riparte l’esposizione universale dopo lo stop per la pandemia. Premiata l’Italia

Parte ufficialmente Expo Dubai 2021: dopo l'attesa a causa della pandemia, l'esposizione universale accoglie 192 paesi di tutto il mondo.

Expo Dubai 2021: dopo lo stop per la pandemia l’esposizione universale apre i propri padiglioni in una cerimonia d’apertura spettacolare. Tanti gli ospiti. L’evento rimane attivo fino al 31 marzo 2022.

Expo Dubai 2021: riparte l’esposizione universale

Mohammed bin Rashid Al Maktoum, vice presidente e primo ministro degli Emirati Arabi Uniti e sovrano di Dubai, a poche ore dalla cerimonia ufficiale di apertura di Expo Dubai, ha dato il benvenuto ai paesi che parteciperanno a Expo Dubai. In un’intervista al quotidiano arabo Al Bayan, ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di accogliere i rappresentanti di 192 Paesi nella terra della tolleranza e auspichiamo che questo evento possa servire a trovare soluzioni alle sfide globali, con un livello di cooperazione internazionale di cui l’umanità ha bisogno”.

Per venerdì primo ottobre è prevista l’apertura al pubblico dell’Esposizione universale e il sovrano di Dubai ha sottolineato la fatica e l’impegno per preparare l’importantissimo evento:Un viaggio di 10 anni fatto di dedizione e duro lavoro e ciò è motivo di orgoglio nazionale. Per noi è stato un viaggio che riflette la fiducia globale negli Emirati Arabi Uniti”.   ”

Importante anche il luogo che ospiterà Expo 2021: “Gli Emirati – ha aggiunto – hanno dimostrato ancora una volta un’eccezionale capacità di eccellere in qualsiasi missione e posizione che intraprendono per servire l’umanità”.  ​

Expo Dubai 2021: la cerimonia d’apertura con ospiti d’onore

Expo Dubai 2021 accoglie 192 paesi provenienti da tutto il mondo. L’Esposizione di Expo 2021 ha per tema “Connecting Minds, Creating the Future” (“Connettere le Menti, Creare il Futuro”), una “connessione” tra popoli, Paesi, culture e idee che la pandemia ha interrotto, con la speranza di una ripresa su scala mondiale.

La cerimonia d’apertura si è mostrata con spettacolo al pubblico alla  presenza di star della musica ed ospiti d’onore come Andrea Bocelli e Lang Lang. Anche illustri ospiti politici: il vice presidente e sovrano di Dubai, Sheikh Mohammed bin Rashid, e il principe della corona di Dubai, Sheikh Hamdan bin Mohammed.

Il quotidiano locale ‘The National’ riporta tutte le regole da seguire. Gli organizzatori consigliano di recarsi all’esposizione universale con la metro e ricordano le regole per l’accesso, in particolare la necessità di presentare un certificato di vaccinazione contro il Covid o in alternativa un test molecolare negativo eseguito nelle 72 ore precedenti.

Expo 2021 rimarrà attivo per circa 180 giorni, fino al 31 marzo 2022. Durante i sei mesi dell’esposizione si potranno visitare tutti i 191 padiglioni, ognuno legato un paese diverso. L’area si estende per 4.38 km quadrati, equivalente di 600 campi da calcio.

Oltre al tema centrale, altri punti vengono affrontati: opportunità, mobilità e sostenibilità, riferimento dei relativi distretti di Expo. A sua volta, ogni sotto tema è ‘ancorato’ a un padiglione tematico rispettivamente: Missione possibile-il padiglione delle opportunità, Alif-il padiglione della mobilità e Terra-il padiglione della sostenibilità, di cui fa parte anche il Padiglione Italia.

Expo Dubai 2021:premiato il padiglione italiano

A Expo Dubai 2021, il Padiglione Italia è stato premiato come miglior progetto imprenditoriale, di cui la Regione Lazio è partner: i temi affrontati sono il clima, lo spazio, lo sviluppo urbano, la promozione del dialogo interculturale, l’innovazione e la digitalizzazione nella salute, nell’agricoltura e nella blue economy e gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’Onu. 

Per la delegazione italiana, all’inaugurazione sono presenti il Sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Benedetto Della Vedova, insieme al Commissario Generale Paolo Glisenti e all’Ambasciatore negli Emirati Arabi Uniti, Nicola Lener. Alla cerimonia inoltre sono giunti anche i vertici di primari gruppi industriali italiani che hanno in particolare contribuito in qualità di sponsor e partner tecnici alla partecipazione italiana all’Expo e alla realizzazione del Padiglione nazionale, nonché dei partner istituzionali del padiglione.