Chi è Rita Forte, vita, carriera e malattia: che fine ha fatto?

Chi è Rita Forte, cantante e pianista celebre per il suo sodalizio con Luciano Rispoli. Tutto sulla vita privata, carriera e la malattia.

Chi è Rita Forte? Che fine ha fatto? Rita Forte, 63 anni, è una cantante e pianista molto amata dai telespettatori italiani. È nota soprattutto per aver accompagnato musicalmente il conduttore scomparso Luciano Rispoli in molte sue trasmissioni, e ha pubblicato ben cinque album in carriera. Tutto sulla vita privata e carriera di Rita Forte, con uno sguardo sulla sua malattia…

Chi è Rita Forte? La carriera

Biografia ed esordi

Rita Forte è nata a Terracina, in provincia di Latina, il 14 Marzo 1958.

Si appassiona alla musica fin dall’infanzia. Comincia a studiare pianoforte a sei anni, poi si iscrive a una scuola di canto e partecipa a diversi concorsi canori. A soli 17 anni, fa un incontro che le cambia la vita: viene notata da Claudio Mattone, musicista, talent scout e produttore. Mattone decide di prendere Rita Forte sotto la sua ala e produce per lei, in collaborazione con il paroliere Franco Migliacci, i suoi primi due brani: Sospetto Come mia madre no.

Per un po’ alterna la sua carriera musicale a quella accademica. Si laurea in Scienze Politiche all’Università La Sapienza di Roma e per un paio d’anni lavora come segretaria in uno studio notarile. In seguito continuerà a inseguire il suo sogno musicale, cantando al Jackie’O e al Tartarughino, noti locali di Roma frequentati da artisti e discografici. Durante una delle sue esibizioni, la musicista incontra Elio Palumbo, l’autore che nel 1991 produrrà il primo dei suoi cinque album, Rita Forte.

Il sodalizio con Luciano Rispoli e la carriera in TV

Sempre nel 1991 la cantante partecipa al Festival di Sanremo tra le Nuove Proposte, arrivando terza in classifica con il brano È soltanto una canzone. L’anno dopo partecipa di nuovo al Festival, arrivando in finale con Non è colpa di nessuno. È in questa occasione che incontra il conduttore Luciano Rispoli che le offre l’opportunità di suonare come ospite fisso durante la sua trasmissione televisiva La più bella sei tu, su Tele Montecarlo.

Sarà l’inizio di una lungo e prospero sodalizio: Rita Forte e Luciano Rispoli lavorano insieme per cinque edizioni de Il Tappeto Volante. La musicista diventa così nota al grande pubblico e trova un grande successo come personaggio televisivo. Sarà proprio Rita Forte a condurre il reboot della storica trasmissione di Rispoli, Le mille e una notte del Tappeto Volante. Nel corso della sua carriera parteciperà a diverse trasmissioni sia sui canali Mediaset che in quelli Rai, tra le quali Viva NapoliBuona Domenica e Cominciamo bene.

Vita Privata

Rita Forte ha perso suo padre quando era ancora piccola. Fu coinvolto in un tragico incidente stradale nel 1966 mentre era di ritorno dal lavoro. All’epoca la musicista aveva appena otto anni. Ha sempre vissuto con sua madre, alla quale era molto legata, fino alla sua morte nel 2010.

Rita Forte è fidanzata con Raniero da 10 anni. Il suo compagno ha 69 anni ed è in realtà il suo primo fidanzatino, con il quale si è ritrovata ben trent’anni dopo, a un suo concerto: “E’ stato l’uomo che ho baciato per primo, che ho amato per primo.

Eravamo molto giovani, ci siamo frequentati per qualche anno e poi ci siamo persi”.

L’incidente nel 2005

Nel 2005 Rita Forte è stata vittima di un grave incidente stradale, dove ha rischiato di morire. Lo ha raccontato in un’intervista durante la trasmissione Vieni da me: “La vita mi ha fermata due volte, capita a tutti. 15 anni fa sono stata investita quando lavoravo qui in Rai con Fabrizio Frizzi.

Attraversavo la strada e una moto mi ha investita ma io ho avuto una grande fortuna. Sono stata miracolata”. Le sue apparizioni televisive si sono fatte poi sempre più rare negli ultimi anni, anche a causa di una grave malattia.

La lotta contro la malattia: come sta Rita Forte?

Nel corso della sua vita, infatti Rita Forte ha lottato contro ben due tumori al seno. La cantante parlò della sua esperienza su Rai 1 durante la trasmissione Oggi è un altro giorno: “Umberto Veronesi (noto oncologo ndr) è rimasto nel mio cuore. Il mio primo intervento fu 21 anni fa, andai da lui e mi operò, mi disse che ero stata molto brava a fare una prevenzione precoce. La prevenzione è fondamentale per noi donne, soprattutto per il tumore al seno. Io ho sempre avuto un seno fibrocistico, anche se piccolissimo, e il mio ginecologo mi diceva di fare la prevenzione. Grazie ad una mammografia ho scoperto un piccolissimo tumore, trovato in tempo e non ho dovuto fare la chemioterapia ne altro. Veronesi me lo tolse, era piccolo e incapsulato, e mi disse di non dimenticarmi mai di fare prevenzione e controlli, e non l’ho mai dimenticato.

Poi, nel 2019, il secondo tumore: “Quando ho fatto i controlli l’anno scorso è risultato esserci un altro tumore sempre allo stesso seno, un calcinoma piccolissimo di 4 millimetri. Il Prof. Masetti del Gemelli mi ha operato e anche lui mi ha detto che ero stata bravissima; l’ho scoperto piccolo e non farò la terapia, sto facendo una cura ormonale naturalmente.

Una vita dura piena di ostacoli, che Rita Forte ha deciso di prendere di petto: “Ce l’ho fatta non so come, credo che in tutti noi ci sia una forza che non sappiamo di avere e che viene fuori nei momenti di grande disperazione. Ero disperata 21 anni ed è andata bene. Poi ho avuto un incidente mentre lavoravo con Frizzi e mi è andata bene, mi sono stati tutti vicini. Poi ho perso mamma dieci anni fa, un grande dolore, poi mi è ritornato il tumore. L’anno scorso mi hanno investita in motorino, mi hanno operata, ce l’ho fatta anche quella volta e anche con tanta fede, con la preghiera nei momenti difficoltà. Dico sempre che bisogna ringraziare, e dico anche che al peggio non c’è mai fine“.