Bonus zanzariere 2022: come funziona e come richiederlo

Bonus zanzariere 2022: ecco in cosa consiste, requisiti e come è possibile richiedere quest'ulteriore agevolazione.

Bonus zanzariere 2022: ecco come funziona l’agevolazione che mira sempre a migliorare l’abitazione. Di seguito le modalità di richiesta e in cosa consiste in particolare questo tipo di bonus che è ancora possibile richiedere.

Bonus zanzariere 2022: come funziona

Il bonus zanzariere è una detrazione fiscale IRPEF (o IRES in caso di beneficiari diversi dalle persone fisiche) del 50% per l’acquisto e la posa in opera di dispositivi contro le zanzare da applicare a finestre e portefinestra, con schermature solari o chiusure tecniche mobili oscuranti.

Per poter usufruire dell’agevolazione, le zanzariere dovranno schermare la luce solare e migliorare l’efficienza energetica dell’immobile con marchiatura CE; devono proteggere una superficie vetrata esposta e avere un valore Gtot inferiore a 0,35; devono essere fissate in modo stabile; devono essere applicate all’esterno della finestra, all’interno o integrata nell’infisso; devono essere regolabili.

Come richiederlo

Il bonus zanzariere consente di avere uno sconto fiscale del 50% sulla posa in opera a acquisto di strutture oscuranti per spese sostenute nel 2020, 2021 e 2022 fino a 60.000 euro per unità immobiliare.

Per ottenere questa agevolazione si può scegliere tra tre diverse opzioni:

  • detrazione IRPEF in 10 anni, a rate;
  • sconto in fattura;
  • cessione del credito d’imposta ad un soggetto terzo per il bonus zanzariera.

Per poter richiedere il Bonus, sarà necessario inviare una comunicazione all’Enea coi dati dell’intervento, a opera del beneficiario della detrazione fiscale e sia di un tecnico intermediario, entro 90 giorni dal termine dei lavori o dall’avvenuto collaudo.

 

 

LEGGI ANCHE: Virus di Marburg: di cosa si tratta e dove sono i primi casi