Bonus Casalinghe 2022: che cos’è? A chi spetta?

Bonus Casalinghe 2022: di cosa si tratta? A chi spetta la nuova misura? Il bonus è una delle novità introdotte dalla Legge di Bilancio.

Bonus Casalinghe 2022: che cos’è? Tutte le informazioni sulla nuova misura, una delle novità introdotte dall’ultima Legge di Bilancio. Di cosa si tratta esattamente? Come funziona? A chi spetta?

Che cos’è il Bonus Casalinghe 2022?

Con la nuova Legge di Bilancio 2022, è arrivato il Bonus Casalinghe. Di cosa si tratta? Il nuovo bando, opera del Ministero delle Pari Opportunità, non si concretizza in una somma erogata mensilmente come l’Assegno unico universale per i figli .

In realtà, permette a chi ne usufruisce di accedere a corsi di formazione per rafforzare le competenze digitali e migliorare il proprio curriculum. Non è quindi un incentivo a restare in casa, quanto un mezzo per agevolare il rientro nel mondo del lavoro. La Ministra per le Pari Opportunità Elena Bonetti ha spiegato: “Lo scopo è evitare che la scelta di restare a casa diventi obbligata per la mancanza di alternative, garantendo alle donne libertà di scegliere e l’accesso ad opportunità di lavoro”.

A chi spetta

Il bonus è rivolto in particolar modo alle donne, ma anche agli uomini che hanno rinunciato alla carriera per curare la casa e i figli. Per accedere al beneficio, è necessario essere residenti in Italiadisoccupati, e svolgere attività di cura quotidiana dell’ambiente domestico. È inoltre necessario avere l’assicurazione obbligatoria INAIL. Non rientrano tra i beneficiari coloro che fanno pulizie di case altrui o lavorano come baby sitter.

I corsi disponibili con il Bonus

I corsi disponibili con il Bonus Casalinghe 2022 hanno come scopo principale migliorare le competenze digitali degli iscritti. Tra le materie trattate vi sono:

  • Uso dei motori di ricerca
  • Identificazione di Fake News
  • Uso e archiviazione di informazioni su piattaforme cloud
  • Produzione di contenuti digitali e norme di copyright
  • Uso di mezzi di comunicazione digitale
  • Installazione e disinstallazione di software
  • Protezione della privacy e del proprio PC
  • Uso dei portali pubblici online e di credenziali SPID

I corsi di formazione avranno una durata di 12 mesi e si svolgeranno in via telematica.

Sono previste lezioni in diversi orari della giornata, per venire incontro alle esigenze degli iscritti. È permessa la presenza di un tutor.