Bergamo, nei carceri disordini e caos: agente ferito con una lametta

Bergamo, nei carceri è scoppiato il caos e disagi con azioni anche di violenza nei confronti di agenti. Ecco cos'è successo.

Bergamo, nei carceri è scoppiato il caos ma anche disordini. Nelle ultime ore, sono stati registrati disagi e violenze nei confronti anche degli agenti. Il sindacato di Fns Cisl di Bergamo ha denunciato la questione.

Bergamo, nei carceri disordini e caos

Nel carcere di Bergamo, nella serata di domenica 19 giugno, sono stati registrati disordini e caos in particolare in due sezioni.  “A un mese dalla nostra ultima denuncia – ha dichiarato Toni Sole, segretario generale di Fns Cisl di Bergamo -, dobbiamo ancora fare i conti con una situazione sempre meno tollerabile.

L’elevata presenza di detenuti, con punte di oltre il 152% rispetto alla capienza tollerabile, e un organico di poliziotti penitenziari drammaticamente sottodimensionato (oltre il 20% di unità in meno) sono il binomio drammatico di fattori che delineano il quadro in cui versa la struttura carceraria di Bergamo e che da anni sono oggetto di segnalazioni da parte del nostro sindacato”.

Agente ferito con una lametta

Secondo quanto riferito, un agente della Polizia penitenziaria è stato ferito con una lametta ed è stato portato in ospedale.

A quanto pare la questione denunciata e che non va giù è la capienza della struttura che supera la capienza tollerabile. Le ragioni dei disordini sono da accertare, “ma allo stato attuale parrebbe tutto causato da banali motivi che detenuti particolarmente facinorosi hanno cavalcato per mettere in subbuglio l’Istituto. Ad un mese dalla nostra ultima denuncia – sottolinea Toni Sole, segretario generale di Fns Cisl di Bergamo -, dobbiamo ancora fare i conti con una situazione sempre meno tollerabile.

L’elevata presenza di detenuti, con punte di oltre il 152% rispetto alla capienza tollerabile, e un organico di poliziotti penitenziari drammaticamente sottodimensionato (oltre il 20% di unità in meno) sono il binomio drammatico di fattori che delineano il quadro in cui versa la struttura carceraria di Bergamo e che da anni sono oggetto di segnalazioni da parte del nostro sindacato”.

 

LEGGI ANCHE: Brunetta attacca un tappezziere: le offese del Ministro diventano virali. VIDEO