Basilisco in “Harry Potter e la Camera dei segreti”: cos’è e perchè è importante

Il Basilisco in "Harry Potter e la Camera dei segreti" è un serpente, protagonista del secondo film di Harry Potter

Il Basilisco in “Harry Potter e la Camera dei segreti” è un serpente, protagonista del secondo film e libro di Harry Potter ideato da J. K. Rowling.

Basilisco in “Harry Potter e la Camera dei segreti”

Il Basilisco, noto come Re dei Serpenti, è una creatura molto importante nel secondo film di Harry Potter, protagonista a suo modo del film. All’interno della storia di Harry Potter creata da Rowling, il lungo serpente si caratterizza per il fatto di avere due enormi occhi gialli, che se guardano dritti una persona negli occhi sono addirittura in grado di uccidere una persona (come accaduto anche a Mirtilla Malcontenta). Il basilisco, come si racconta nel secondo film di Harry Potter, è anche a sua volta custode della “camera dei Segreti” di Hogwarts e proprio Harry, Ron ed Hermione si troveranno ad affrontarlo per salvare la sorella di Ron, Ginny Weasley, dalla Camera dei Segreti.

Altra pericolosità del basilisco è che se non lo guardi direttamente negli occhi, ma ad esempio attraverso una macchina fotografica o uno specchio, la persona rimane pietrificato.

L’importanza del veleno del serpente in Harry Potter

Il veleno del Basilisco è una delle sostanze che può distruggere un Horcrux, motivo per cui è un elemento importante in Harry Potter.

L’origine del credo del basilisco

Il Basilisco, secondo la tradizione, è una creatura letale che si trova in Gran Bretagna e che nasce da un uovo di gallina che è stato covato da uno sentiero. Questo serpente gigante può vivere per centinaia di anni e crescere fino a oltre venti metri di lunghezza.