Auto ibride, divieti in arrivo a Milano. Ecco che cosa cambia

Le auto ibride non avranno accesso completo alla città di Milano senza pagare Area C. E' quanto è stato deciso dal Comune di Milano

Le auto ibride non avranno accesso completo alla città di Milano senza pagare Area C. E’ quanto è stato deciso dal Comune di Milano, a partire dal primo ottobre. Le vetture ibride che producono più di 100 grammi per chilometro di CO2 dovranno pagare Area C, il ticket d’ingresso al centro cittadino.

Le auto ibride dovranno pagare Area C: proteste

“Chi lo spiega ai cittadini che hanno appena comprato l’auto che i loro mezzi mild-hybrid o full-hybrid non potranno più circolare gratuitamente nella Cerchia dei Bastioni?”.

A polemizzare è Samuele Piscina, consigliere comunale leghista. “Vista la crisi economica tuttora in corso, dovuta alla pandemia, chiedo al sindaco Sala di mettersi una mano sulla coscienza e di rinviare la scadenza di almeno un anno, evitando di tassare ulteriormente i cittadini già oggi in difficoltà, in attesa di comprendere se ci sarà una reale ripresa”.

Area C: ecco che cosa è e come funziona

La zona denominata Area C è l’evoluzione di Ecopass, la tassa di accesso voluta da Letizia Moratti e riconfermata da Giuliano Pisapia, ed è un’area del centro di Milano con restrizioni di accesso per alcune tipologie di veicoli.

Coincide con la Zona a traffico limitato (Ztl) della Cerchia dei Bastioni ed è delimitata da 43 varchi con telecamere, attive dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 19:30. Non sono attive sabato, domenica e nei giorni festivi. L’obbiettivo è quello di regolarizzare il traffico consentendo il transito solo ai veicoli con basse emissioni di CO2.

Area C e Area B: divieto di accesso ai diesel

Il 22 febbraio è stato approvato il Piano aria clima del Comune di Milano, che prevede la graduale creazione di una “città ciclopedonale, una città a 30 km all’ora, in linea con la visione di una città carbon neutral capace di contrastare i cambiamenti climatici, che limiti in maniera sostanziale il traffico veicolare”.

Dal primo ottobre 2022 verranno esclusi dall’accesso in città i veicoli più inquinanti, a partire dai diesel Euro 5.

Area B: ecco che cosa è e come funziona

Area B è una zona a traffico limitato con divieto di accesso e circolazione per i veicoli più inquinanti e per quelli con lunghezza superiore ai 12 metri che trasportano merci. Sarà inibita anche ai diesel più inquinanti. E’ molto vasta e coincide con gran parte del territorio milanese.

Area B è attiva dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 19:30, festivi esclusi. L’accesso, ove consentito, non è soggetto a pagamento.