Live

Aggressione omofoba a Ferrara tra ragazzini. Il video pubblicato su TikTok

Aggressione omofoba a Ferrara con il video pubblicato su TikTok raggiungendo migliaia di visualizzazioni. Gli aggressori sono stati denunciati

Aggressione omofoba a Ferrara tra ragazzini. Il video della lite è stato poi pubblicato su TikTok. Invocazioni a Mussolini tra lo scoppio dei petardi. Il filmato è diventato virale sui social.

Aggressione a Ferrara tra ragazzini

Un’aggressione di stampo omofoba a Ferrara. Gli aggrediti – tutti fra i 12 e i 15 anni – sarebbero ragazzi della comunità Lgbt+. Stando alla testimonianza della mamma di una fra le ragazzine aggredite, gli aggressori sarebbero parte di un gruppo nutrito (circa una ventina) di giovani tra i 17 e i 25 anni.

I ragazzi aggrediti stavano festeggiando Halloween. Alcuni si erano travestiti e avevano indossato il costume per l’occasione, A tradirli però una borsetta con i colori dell’arcobaleno così gli aggressori  li hanno presi di mira iniziando a offenderli e a bersagliarli di piccoli petardi e addirittura un piccione morto raccolto per strada. Nel video si sentono anche invocazioni a Mussolini lanciate sempre contro i ragazzini aggrediti.

Aggressione omofoba Ferrara video pubblicato su TikTok

Aggressione omofoba Ferrara video pubblicato su TikTok. Sull’episodio è intervento il sindaco di Ferrara: Un atto vile, meschino, intollerabile: le immagini dell’aggressione subita da un gruppo di ragazzi fanno male. E devono indurre una risposta da parte di tutti: una città aperta, libera, civile, accogliente come Ferrara non può accettare scene di questo tipo”.

“È ferma la condanna e assoluto lo sdegno nel vedere quelle sequenze – afferma il sindaco -. Esprimo piena solidarietà ai giovani che sono stati aggrediti, alle loro famiglie. Sono pronto ad incontrarli e a manifestare loro, di persona, la mia vicinanza. Mi auguro che si faccia presto piena luci sui fatti, che i responsabili siano rapidamente individuati e severamente puniti. Mi auguro altresì che la prima risposta arrivi dalle famiglie dei giovani autori di questi gesti intollerabili. Quelle frasi inneggianti al duce, le parole violente, gli insulti omofobi, le frasi discriminatorie pronunciate sono aberranti e richiedono, oltre a doverose condanne e punizioni, una risposta educativa forte e un’iniezione di cultura. Anche questi sono anticorpi contro l’inciviltà e contro la violenza”

Il video ha ottenuto oltre 374 mila visualizzazioni, più di 76 mila like, 2871 commenti e 3795 condivisioni su Tik-Tok. Uno dei ragazzini aggrediti ha avuto la prontezza di chiamare le forze dell’ordine.