Live

Acqua alta a Venezia: a che ora, fino a quando? Allarme Mose e turisti

Acqua alta, Venezia è in allarme per le precipitazioni copiose previste e per i numerosi turisti previsti. Il Mose è pronto

Acqua alta, Venezia: è allarme Mose per le precipitazioni copiose previste. Sale l’attenzione anche per i numerosi turisti presenti per il ponte dei morti.

Acqua alta oggi a Venezia: a che ora?

Il sito del Comune di Venezia mette in guardia concittadini e turisti: dall’1 novembre fino al 5 novembre c’è allarme acqua alta.  Alle ore 21.00 di lunedì il primo picco con una misura che potrebbe mettere in difficoltà il Baby Mose. Si prevede un picco a 105 cm ma con possibile errore di 30 cm come da tabella di procedura.

Acqua alta a Venezia, allarme Mose

La quota potrebbe quindi superare la capacità del Baby Mose di fermare l’acqua alta. Sulla pagina del Comune di Chioggia viene segnalata pertanto la possibilità del sollevamento delle barriere del Mose alle ore 18.00 del giorno 1 novembre e avvio abbattimento alle ore 23.00. Riapertura canali prevista per il giorno 2 novembre alle ore 01.00.

Per lunedì 1 novembre, l’Arpav Veneto ha previsto precipitazioni estese, anche a carattere di rovescio o temporale, in particolare nella seconda metà di giornata. I quantitativi di precipitazione potranno essere anche consistenti specie sulle zone nordorientali della regione. Venti di scirocco, temporaneamente forti, sulla costa e alto Adriatico.

Venezia, sale l’attenzione per i turisti

Prevista alta marea a Venezia: le stime (Cpsm-Città di Venezia, IspraA e Cnr-Ismar) indicano per lunedì primo novembre una quota sul medio mare di 95-100 cm alle ore 8.30 e di 125-135 cm alle 20.30. I valori, viene precisato dagli esperti, presentano ancora un’ incertezza dovuta al mix tra contributo meteo e picco di marea astronomica.

Dunque, sale l’attenzione soprattutto per i numerosi turisti presenti a Venezia per il ponte dei morti. Allerta alta e massima attenzione. Il Mose è pronto.

Seguiranno aggiornamenti come sottolinea il Comune: “Tali valori , nonostante le previsioni meteo siano sostanzialmente stabili su scala sinottica, presenta ancora una incertezza dovuta alla fase tra contributo meteo e il picco di marea astronomica. Il Tavolo tecnico emetterà un aggiornamento nella giornata di lunedì 1 novembre”.