Fisi, dal tribunale di Milano stop ad Armani. Kappa vince la causa legale. Inside True-News

Ora la società di Giorgio Armani è pronta a chiedere i danni alla FISI guidata da Flavio Roda. Nubi nere sui vertici della FISI

 Nubi nere si addensano sui vertici della FISI, la Federazione Italiana Sport Invernali. La Kappa, il marchio di BasicItalia Spa, ha vinto la battaglia legale contro la FISI che ora è vincolata a rinnovare il contratto con il brand torinese fino alle Olimpiadi Milano-Cortina del 2026. Il matrimonio tra Kappa e FISI era iniziato nel 2011, era stato rinnovato nel 2017 con scadenza aprile 2022, ma con diritto di prelazione, posto tra le clausole contrattuali.

Kappa vantava dirittio di prelazione

Nel frattempo il brand Giorgio Armani proponeva a FISI un accordo quadriennale di sponsorizzazione, che vedeva però contraria la Kappa che vantava il diritto di prelazione Una vicenda gestita male dai vertici FISI che avevano già promesso la sponsorizzazione ad Armani senza fare i conti con lo storico partner. Ora il brand di Re Giorgio – da quanto risulta a True News – starebbe pensando di citare la FISI in giudizio per danni e responsabilità precontrattuale.

La vicenda accelererà cambio vertici FISI

Il tribunale ha inoltre ritenuto che la condotta tenuta da FISI costituisca un chiaro indice della volontà di concludere con terzi il nuovo contratto di sponsorizzazione, in palese violazione del patto di prelazione. Questa vicenda probabilmente accelererà il cambio dei vertici FISI e la fine della gestione Roda