Il Pd ha scelto il giustizialismo sul Referendum

Quindi, come ha scritto True-News.it, il Partito Democratico ha deciso di fare campagna contro il referendum sulla giustizia

Quindi, come ha scritto True-News.it, il Partito Democratico ha deciso di fare campagna contro il referendum sulla giustizia. Ha prenotato gli spazi all’AgCom, e quindi inizierà a mandare i propri esponenti sulle televisioni e nelle trasmissioni per dirci che la giustizia non va riformata. Il Pd ha scelto una linea giustizialista, come purtroppo spesso accade. Ha scelto di stare dalla parte di chi pensa che vada bene questo sistema, che ha mostrato tutte le sue crepe, soprattutto dopo la figuraccia su Eni e i libri di Palamara e Sallusti.

Il Pd in campo per difendere lo status quo

Il Pd ha scelto di scendere in campo per difendere lo status quo. Avrebbe potuto scegliere di non scegliere. Non mandare nessuno nelle televisioni, non fare campagna, lasciare che gli italiani decidessero senza l’indicazione del partito democratico. E invece no. Non è così. Chissà che cosa ne pensano i tanti amici riformisti che stanno nelle fila del Pd.