Verona-Juventus, moviola: due rigori negati ai gialloblù. Duro attacco del club veronese ai bianconeri sui social

Verona-Juventus, moviola che fa sorgere diversi dubbi. A far discutere è il fallo di mano largo ed evidente di Danilo.

Verona-Juventus è finita tra le polemiche con la vittoria finale dei bianconeri per 1 a 0. I gialloblù a fine gara hanno recriminato tantissimo per due rigori negati dall’arbitro e dal Var. In particolare a far discutere è il fallo di mano del difensore della Juve Danilo.

Verona-Juventus, moviola: due rigori negati ai gialloblù

Polemiche nella partita tra Verona e Juventus, terminata 1 a 0 per i bianconeri.

I gialloblù hanno recriminato due calci di rigore: la mano di Danilo al 77′ e l’intervento di Bonucci su Verdi all’83. Tanti dubbi e visioni contrastanti ci sono soprattutto sul fallo di mano del difensore brasiliano bianconero, braccio molto largo ed evidente.

Luca Marelli, ex arbitro e ora commentatore di Dazn, ha giustificato così il mancato rigore: “È uno dei casi in cui il pallone è totalmente inatteso – ha spiegato proprio su Dazn – e viene calciato da un difensore del Verona da pochi metri direttamente sul calciatore avversario.

Nel regolamento c’è proprio una parte su questa fattispecie quando il pallone viene calciato da un attaccante o da un difendente direttamente su un calciatore, o sul braccio di un giocatore che è in posizione congrua e sta facendo il movimento di poggiarsi a terra. Per cui non è punibile”.

Duro attacco del club veronese ai bianconeri sui social

Nel post partita su Twitter il club veronese ha pubblicato solo la foto del fallo di mano di Danilo senza aggiungere alcuna parola nel post.

Mentre Salvatore Bocchetti, tecnico del Verona, si è espresso in questi termini sull’episodio: “Non mi piace parlare di arbitri – ha detto ai microfoni di Dazn nel post partita –, ma quando succedono episodi come quello della scorsa settimana a Monza e il rigore non concesso oggi rimaniamo basiti. Per un difensore, il braccio tenuto così è troppo aperto. Ci stanno danneggiando, è evidente”.

 

LEGGI ANCHE: Mondiale 2022, Abraham e Smalling esclusi dalla rosa dell’Inghilterra