Sports La Superlega come l'Nba? Non scherziamo

La Superlega come l’Nba? Non scherziamo

Tra le varie cose divertenti sentite nei giorni della Superlega c’è stato il collegamento fatto da molti tra la nuova iniziativa del top club del calcio europeo e la Nba. Nulla di più assurdo, falso e lontano dalla realtà. Per alcuni semplici motivi. La Nba ha una missione: fare soldi e spettacolo. E nessun’altra lega sportiva al mondo riesce anche solo ad andarci vicino. Per far questo ha regole ferree:

Si vince a rotazione: in una maniera o nell’altra bisogna evitare che il titolo vada sempre alle stesse squadre. Ricordate ad esempio i Chicago Bulls di Jordan? Bene dall’ultimo anello e dalla fine di quella squadra epica nella “Città del Vento” non hanno più visto un titolo e nemmeno una finale.

Comanda il Commissioner. Non ci sono troppe riunioni, assemblee di Lega e cose varie. C’è un manager superpagato che decide il bello ed il cattivo tempo. Con i presidenti che hanno poca voce in capitolo. La Superlega avrebbe avuto come Presidente Florentino Perez e come vice Agnelli…

Comunicazione: in Nba ci sono telecamere negli spogliatoi ed interi momenti in cui tutta la squadra è a disposizione della stampa, con i giocatori seduti singolarmente a bordo campo e orde di giornalisti a fare ogni tipo di domanda. Persino quelle scomode. Beh, da noi… lasciamo perdere.

Si gioca a Natale: mentre i calciatori giocano attorno al 22 dicembre l’ultima gara pensando solo alle mogli che hanno le valigie fatte e sono già in aeroporto destinazione Dubai, Maldive ecc., l’Nba per il giorno di Natale prevede 4 partite, non a caso, le migliori sfide possibili della stagione regolare. Un po’ come se da noi, tra lasagne e panettone cominciassimo con: Juventus-Barcellona, Inter-Bayern Monaco, Milan-Real Madrid, per finire con il derby di Manchester.

Tifosi: provate ad insultare un giocatore Nba o a lanciare una pallina di carta verso il campo dalla vostra poltrona. Poi ci raccontate com’è stata la vostra notte nelle cella della stazione di Polizia…

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Chi è la fidanzata di Gregorio Paltrinieri?

Chi è Letizia Ruoli, la fidanzata del nuotatore Gregorio Paltrinieri? I due sono molto riservati ma sono insieme da tanti anni

Cantieri sulle autostrade: la mappa di agosto in Italia

Oltre alla normale presenza di ingorghi sulle direttrici più trafficate, quest'estate la viabilità sulle autostrade sarà complicata dalla presenza di quasi 400...

Ecco il piano scuola per il rientro in presenza a settembre: finestre aperte nelle aule e ginnastica senza mascherine

Il piano scuola del Governo per il rientro è stato fissato: dalle lezioni in presenza alle assunzioni dei docenti fino al 30 dicembre.

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Chi è Gianmarco Tamberi, l’azzurro in finale nel salto in alto alle Olimpiadi di Tokyo: età, carriera, vita privata

Chi è Gianmarco Tamberi, lo specialista in salto in alto ora in finale alle Olimpiadi di Tokyo 2021. Età, carriera e vita privata dell'atleta

Hamilton e Verstappen: continuano le polemiche dopo l’incidente in F1

L'incidente tra Hamilton e Verstappen ha scatenato polemiche che continuano dopo il contatto in pista nel Gran Premio di Silverstone.

Federica Pellegrini torna già in vasca per la staffetta mista 4×100: data, ora, come vedere la diretta tv dalle Olimpiadi Tokyo 2021

Federica Pellegrini continua a nuotare alle Olimpiadi di Tokyo per la staffetta mista 4x100. Dara, ora e come vedere la diretta della finale.

Filippo Tortu, il primo atleta italiano a scendere sotto i 10″ nei 100 metri

Filippo Tortu è il primo atleta italiano a scendere sotto i 10" nei 100 metri. Battuto una leggenda come Pietro Mennea

Gregorio Paltrinieri e la mononucleosi: la malattia che lo ha messo in difficoltà alle Olimpiadi di Tokyo 2020

Gregorio Paltrinieri e la mononucleosi: l'atleta ha rischiato di saltare le Olimpiadi di Tokyo. Ma il nuotatore azzurro non si è arreso