Sports "Serie A Hospital": tra Covid e infortuni, perse mille ore di calcio...

“Serie A Hospital”: tra Covid e infortuni, perse mille ore di calcio giocato

Il sospetto che questa sarebbe stata una stagione anomala lo si era avuto forte sin dall’inizio, tra calendari compressi, infortuni, mancata preparazione e l’incubo Covid incombente su tutti i club. Adesso che siamo arrivati a due terzi c’è anche la certezza e qualche numero che aiuta a dare la misura dell’anomalia di un campionato per highlander dove alla fine vincerà chi sarà in grado di sopravvivere ai problemi.

Solo prendendo in considerazione le rose delle prime 7 squadre della classifica (Inter, Milan, Juventus, Roma, Atalanta, Napoli e Lazio) le giornate “perse” causa pandemia o problemi fisici sono state la bellezza di 634. Uno stillicidio che ha colpito in maniera più o meno trasversale tutti e che ha privato gli allenatori di poco meno di mille ore di calcio giocato. Come veder sparire un’intera giornata di campionato su 26. Non si è salvato nessuno, nemmeno chi ha potuto contare su rose extralarge e costosissime. È successo così di vedere la Juventus dei record andare a Verona con una panchina composta solo da ragazzi della Primavera e prelevati dall’under 23 che normalmente milita in Serie C.

Ovviamente la “Serie A Hospital” ha avuto riflessi sulla classifica e sui conti dei club perché le continue assenze di titolari e riserve non sono state solo un problema di campo. Provando a fare una stima di massima, sempre limitata solo alle sette sorelle del nostro massimo campionato, viene fuori che le 634 partite saltate hanno bruciato 78 milioni di euro: stipendi pagati a calciatori fermi e dotati di buste paga pesantissime. Denaro investito a vuoto in una stagione di profonda crisi in cui molti presidenti dovranno mettere mano al portafogli per ridurre le perdite e dare continuità alle proprie aziende calcistiche.

(Foto: Envato)

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Più articoli dello stesso autore

Covid e patologie cardiovascolari. Battistina Castiglioni ne parla a The True Show

Come ha reagito la rete cardiologica alla pandemia Covid? La dottoressa Castiglioni, consigliere nazionale GISE, a The True Show

Anemia falciforme, gli esperti a confronto

Tremila casi in Italia ma è la punta dell'iceberg: la dottoressa Erica Daina e la professoressa Maria Domenica Cappellini spiegano cosa serve dal lato terapie e organizzazione contro la malattia rara causata da una mutazione genetica ereditaria

Rsa, il piano Regione-Finlombarda contro la crisi delle strutture

Fino a tre milioni di euro di garanzie da Regione Lombardia. Dentro al piano da 30 milioni di euro gestito da Finlombarda spa – il braccio finanziario della Regione – che in qualità di intermediario finanziario assicurerà il “sostegno del fabbisogno di liquidità” alle Residenza Sanitarie Assistenziali (Rsa) no-profit accreditate con il sistema sanitario regionale

Iscriviti a True Sports

Ogni venerdì mattina alle 6.50 gratis nella tua casella mail

Notizie Correlate

Sos Inter… C’era una volta il nerazzurro

L’Inter campione d’Italia nella prossima stagione non vestirà nerazzurro ma un misto di due blu, chiaro e scuro, che si intrecciano su uno sfondo squamato

Andrea Pirlo dribbla l’esonero. Chi era pronto a sostituirlo… Rumors

Andrea Pirlo, nelle ore successive al tracollo con il Milan, è stato ad un passo dall'esonero. A Torino, dopo la disfatta interna...

Gli assembramenti? Sono legali (per gli ultras, ovviamente)

Alla faccia della pandemia, il Comune dà via libera alla festa

Il nuovo San Siro val bene una Cattedrale

Continuano le trattative tra Suning e Sala per il nuovo stadio

Mancini come Vieri? Il Ct della nazionale sta preparando una hit estiva

Dal pallone alla musica il passo è sempre più breve