Live

Sean Wainui, campione di rugby morto a 25 anni: tragica fine di una stella

Sean Wainui incidente fatale per il campione di rugby che a soli 25 dice addio alla sua famiglia, alla sua vita e al mondo del rugby.

Sean Wainui, incidente fatale per il campione di rugby morto a solo 25 anni. Sean ha colpito un albero nei pressi di Tauranga, al McLaren Falls Park, mentre era alla guida. La tragedia è avvenuta nella notte tra domenica 17 e lunedì 18 ottobre.

Sean Wainui, l’incidente del campione di rugby

Sean Wainui, ala dei Chiefs e campione di rugby, ha colpito un albero nei pressi di Tauranga, al McLaren Falls Park, mentre era alla guida. Sean è morto e il rugby ha perso una stella da futuro brillante.

“Un giorno buio per il rugby”: così il boss della federazione neozelandese, Mark Robinson, ha commentato la tragica morte del 25enne Sean Wainui. Stando alla ricostruzione della polizia di Bay of Plenty, nell’isola settentrionale della Nuova Zelanda, mentre era alla guida della sua auto al McLaren Falls Park, nei pressi di Tauranga, l’ala dei Chiefs e dei Maori All Blacks ha colpito un albero e per lui non c’è stato più nulla da fare.

Morto a 25 anni: tragica fine di una stella

Sean Wainui è morto a soli 25 anni. Il rugby ha perso la sua stella. Sui social tanti i commenti della famiglia e anche degli avversari che hanno sempre rispettato e confermato il suo valore.

«Non riesco a trovare le parole per esprimere il dolore che provo. Sean non se lo meritava. Il primo giorno farà male entrare al centro di allenamento e non vederti lì. RIP fratello» è il messaggio di cordoglio postato su Twitter da Brad Weber, capitano degli Chiefs e mediano di mischia degli All Blacks. «Abbiamo il cuore a pezzi. Sean, tu eri un’ispirazione e non sarai mai dimenticato» scrivono in un tweet gli All Blacks.

Molto scosso anche Quade Cooper, apertura dell’Australia che conosceva personalmente Wainui: “Il mio cuore va a Sean… Sono senza parole, solo pochi mesi fa stavo parlando con lui in una palestra a Tauranga. Abbiamo perso un essere umano incredibile. Prego per sua moglie e la sua giovane famiglia”

Sean Wainui non lascia solo il mondo del rugby ma anche la moglie Paige e le figlie Kawariki e Arahia.