Live

Olimpiadi, beach volley: la coppia Lupo-Nicolai ai quarti di finale

Olimpiadi di Tokyo, beach volley: Lupo-Nicolai giocheranno i quarti di finale contro la coppia del Qatar

Olimpiadi di Tokyo, esordio vincente nel beach volley maschile per la coppia Lupo-Nicolai che batte i tedeschi vice campioni del mondo Thole-Wickler dopo una gara combattutissima.

Olimpiadi, beach volley: Lupo-Nicolai continuano il loro cammino

Gli azzurri Daniele Lupo e Paolo Nicolai sono ai quarti di finale contro la coppia del qatar Cherif-Ahmed, attuali numeri uno del ranking mondiale.

Hanno conquistato il passaggio ai quarti contro i forti polacchi Bryl-Fijakel segnando un netto 2-0 nei due set (22-20, 21-18).

I due pallavolisti di beach, medaglia d’argento a Rio 2016, hanno ottenuto la prima vittoria in un match combattutissimo contro i vice campioni mondiali Thole-Wickler 2-1 (19-21, 21-19, 15-13).

La formazione azzurra ha poi battuto la coppia di casa giapponese Gottsu-Shiratori.

Olimpiadi, beach volley: le parole di Lupo e Nicolai dopo la prima vittoria

Paolo Nicolai: “Dal campo è stata davvero una bella partita da giocare, tirata con le squadre che hanno giocato ad alto livello; è stato un bel modo di esordire e di tornare a giocare alle Olimpiadi. La partita è stata dura ma sinceramente credo che saranno poche le partite semplice così come sono poche le squadre che non sono a questo livello. Le partite sono tutte con punteggi molto vicini e questo la dice lunga sulla difficoltà del torneo; dobbiamo saperlo, essere consapevoli che sarà sempre così, ma per noi questa è la terza volta che siamo qui quindi questo potrebbe rappresentare un vantaggio alla fine. Noi siamo maggiormente consapevoli delle nostre capacità, ma a differenza delle altre volte ci sono davvero tante squadre che possono dire la loro, in tante possono andare a medaglia“.

Daniele Lupo: “L’argento di Rio rappresenta ormai un bellissimo ricordo ma dobbiamo pensare al presente; oggi abbiamo giocato molto bene e siamo felici di questo, ma era solo la prima e sappiamo che la strada è molto lunga. Le partite saranno tutte così, non potremo lasciare niente per strada“.