Sampdoria e Radrizzani: il post Ferrero non sarà Gianluca Vialli

Sampdoria e Radrizzani possibili nuovi scenari tra la società di genovese e il proprietario del Leeds. L'inizio del nuovo anno determinante.

Mentre a San Vittore Massimo Ferrero medita di scrivere un libro sulle sue vicissitudini, in casa blucerchiata l’entusiasmo è tornato alle stelle dopo il trionfo nel derby.

Sampdoria: i segnali di speranza arrivano dal campo

Il 3-1 contro i rivali cittadini del Genoa di settimana scorsa ha tirato fuori dalle secche della zona retrocessione la Sampdoria, salvando la panchina di Roberto D’Aversa (era già pronto Dejan Stankovic in caso di sconfitta…) e mandando in estasi la tifoseria che non vede l’ora di chiudere i conti col passato.

Ovvero con l’ormai ex presidente (le dimissioni saranno ratificate dal Cda del 23 dicembre) Massimo Ferrero.

“Er Viperetta” ormai da anni era inviso alla tifoseria, con la Gradinata Sud che l’aveva contestato più e più volte. Una rottura totale e mai sanata. I toni si erano fatti aspri dopo che un anno e mezzo fa era naufragata la cessione del club al fondo dell’americano Dinan. In estate l’addio di Claudio Ranieri e i progetti di ridimensionamento del club avevano ulteriormente infiammato lo strappo tra l’imprenditore romano e la tifoseria.

Tanto che a Marassi il numero uno della società lo si vedeva sempre più di rado. Un segnale di come anche lo stesso proprietario iniziasse a soffrire il clima pesante intorno a lui.

Sampdoria e Radrizzani: futuro possibile insieme

Il crack e l’arresto di Ferrero avvenuto lunedì scorso hanno accelerato il passaggio di quote e la caccia a un nuovo proprietario, diventata a questo punto necessaria quanto inevitabile. E ora il mondo sampdoriano aspetta il nuovo proprietario come il nuovo messia.

Che non sarà Gianluca Vialli. Il club manager della Nazionale italiana si è già chiamato fuori dalla trattativa, nonostante le voci delle ultime ore.

Anzi il nome del nuovo proprietario potrebbe essere comunque italiano è avere residenza nella City londinese come l’ex bomber della Samp D’oro che vinse lo scudetto nel 1991. Parliamo di Andrea Radrizzani. L’imprenditore milanese specialista nel ramo dei diritti televisivi si era già avvicinato alla Samp in passato, prima di gettarsi nell’esperienza inglese e nell’acquisto del Leeds, nella primavera del 2017, ma le richieste di Ferrero non permisero alla questione di andare avanti.

In queste ultime settimane Radrizzani avrebbe maturato il grande passo di acquistare una società di Serie A. Andati a vuoto i tentativi con Atalanta e Genoa, avrebbe rimesso nel mirino la Samp. Anche perché l’avventura in Premier League col Leeds potrebbe essere ai titoli di coda. Radrizzani, infatti, sarebbe vicino alla cessione di tutte le sue quote nelle mani del fondo 49ers Enterprises, controllato dalla franchigia NFL dei San Francisco 49ers.

Un’operazione che potrebbe portare nelle casse dell’imprenditore più di 530 milioni di dollari. Con un guadagno di 400 milioni rispetto a quanto investito nel Leeds. Insomma, le potenzialità per acquistare la società di via Corte Lambruschini ci sarebbero tutte grazie alla vendita del Leeds che garantirebbe a Radrizzani la disponibilità che coprirebbe ampiamente l’operazione Sampdoria. A Bogliasco si preannunciano giorni caldi a cavallo del nuovo anno: la formazione blucerchiata è pronta a cambiare pelle…